Voli Covid tested da New York a Malpensa: ‘È l’inizio della ripartenza’

45

aereo bnMILANO – Rappresentano “un segnale molto importante” e “l’inizio della ripartenza” i due aerei Covid tested provenienti da New York e atterrati questa mattina a Malpensa con circa 100 passeggeri a bordo: li ha definiti così il ministro del Turismo Massimo Garavaglia, presente questa mattina nel Terminal 1 dell’aeroporto lombardo assieme al presidente della Regione Attilio Fontana.

Si tratta di voli che permettono di evitare la quarantena o l’isolamento fiduciario all’arrivo grazie alla possibilità di fare un tampone antigenico sia alla partenza sia all’arrivo e che per il momento possono essere usati per motivi di salute o di lavoro, e non per turismo.

“Questa è un’ottima iniziativa – ha detto Garavaglia – è l’inizio della ripartenza. Sappiamo che sta per arrivare il green pass europeo, un lasciapassare che sostanzialmente con i tamponi permetterà di riprendere a viaggiare. Ecco, questo è l’inizio e si parte con Milano-New York che ha un significato molto, molto importante”.

“E’ il primo volo in assoluto da New York da fine marzo 2020, ci è voluto un anno per far ripartire questo collegamento cruciale per le persone e per l’economia – ha aggiunto Armando Brunini, amministratore delegato di Sea – Ci auguriamo che vengano al più presto allentate le restrizioni: se sono voli sicuri, bisogna consentirne l’utilizzo anche per chi vola per turismo”.