Von der Leyen: “Pagare il gas in rubli violerebbe le sanzioni alla Russia”

19

BRUXELLES – La presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen (foto) ha avvertito che pagare il gas russo in rubli, come richiesto dal Cremlino, violerebbe le sanzioni. A meno che un contratto di fornitura sia denominato in rubli – ha detto – le aziende europee non devono piegarsi alla pressione di pagare in valuta russa: “Questo sarebbe una violazione delle sanzioni, quindi un alto rischio per le aziende”.

Ursula Von der Leyen ha anche sottolineato come la strategia russa di cercare di dividere i paesi dell’Ue si stia rivelando fallimentare. Polonia e Bulgaria, infatti, hanno ricevuto il gas dai paesi vicini dopo che il gigante energetico statale russo Gazprom ha chiuso i rubinetti.