35 anni di “Ti sento”: Silvia Mezzanotte e Genise in radio e in digitale [VIDEO]

foto di Marco Rimmaudo

ROMA – Il 6 novembre è arrivato in radio, negli store e sulle piattaforme digitali ‘Ti sento‘, in italiano spagnolo e inglese, in una versione inedita e rivisitata da Genise con il feat. di Silvia Mezzanotte voce storica dei Matia Bazar. (Hoop Music/Believe digital). Giancarlo Genise, il vocal coach di alcuni big della canzone italiana, anticipa con questo brano un concept album di cover/omaggi e featuring con alcuni degli artisti coi quali ha collaborato nella sua carriera.

La nuova versione di TI SENTO, vede la partecipazione di Silvia Mezzanotte, voce tra le più apprezzate del panorama italiano, per oltre dieci anni front woman dei Matia Bazar coi quali ha vinto anche un’edizione del Festival di Sanremo. Non si può descrivere TI SENTO se non come uno dei brani più belli dello storico gruppo, scritto da Carlo Marrale, Aldo Stellita e Sergio Cossu nel 1985. La decisione di pubblicare il brano anche in inglese e spagnolo nasce dal fatto che il brano ottenne successo in tutto il mondo.

Videoclip

Matteo Macchiavello regista del video descrive così la sua esperienza: “Quando ho incontrato Genise e mi ha parlato del progetto ho compreso la sua idea di voler rappresentare oltre al racconto tutto il mondo dell’arte che per via delle ultime vicende storiche note a tutti ha subito un grande stop, posizionando gli artisti come una risorsa non necessaria. Il suo desiderio di comunicare arte e cultura inserendo svariate forme artistiche era una “match” difficile ma non insormontabile, così abbiamo deciso di scrivere insieme il video. Ecco che se ne sviluppa un concetto ove La pittura, la fotografia, la scultura sottolineata dalla musica creano il connubio perfetto di soggettività e suggestività; per mezzo delle infinite combinazioni dei colori sottolineati dai suoni, esse possono tradurre o suscitare particolari stati d’animo e nuove visioni personali e recondite. Se la musica agisce come elemento immediato sui nostri sensi, dei quali l’udito è il primo ad esserne direttamente interessato, provocando una vera e propria sollecitazione fisica, le arti visive provocano un forte eccitamento emotivo. L’unione tra musica e arti figurative, creano il “ménage” perfetto sull’evoluzione dell’essere umano che dal periodo rinascimentale ad oggi, e in particolare nel ‘900 con la nascita delle avanguardie artistiche e dell’arte moderna hanno sottolineato il rapporto di libertà espressiva nella rappresentazione del corpo e della sensualità, mostrando lineamenti di bellezza nella trasgressività che diventano un concetto solo verbale. Contemporaneamente la nascita della psicanalisi porta l’essere umano a liberarsi da freni inibitori che per dottrine hanno avuto ombra con un vuoto temporale dal 420 a.C. (arte greca) al 1900 d.C. Si crea così una paura dettata dalla semantica con sempre maggior distanza tra la parola e il gesto. Molto spesso la parola crea il pregiudizio e il gesto ce ne libera”.

“Il binomio Genise/Mezzanotte – racconta la cantante – nasce a maggio 2019 sul Muro di All Together Now (il game show musicale in onda su Canale 5 condotto da Michelle Hunziker per la regia e la direzione artistica di Roberto Cenci) e si è trasformato in una grande amicizia. L’idea di partecipare a questa sua nuova versione di ‘Ti sento’ mi è piaciuta subito, Genise è un ottimo performer, con una voce straordinaria… e quindi è stato facile cantare con lui, perché gli piace fare cose di qualità curando i minimi dettagli… Ciò che pretende dagli altri lo chiede decuplicato a sé stesso… e in questo siamo molto simili”.

“Da tempo volevo realizzare un progetto che potesse omaggiare i tanti artisti con cui ho condiviso professionalità e amicizia – racconta Giancarlo Genise – Silvia Mezzanotte è una grande amica, una delle voci più belle d’Italia, e festeggia 30 anni di carriera. Quale regalo più grande potevo farle se non un omaggio musicale… usando ‘Ti Sento’ che quest’anno compie 35 anni dalla prima pubblicazione”. Il brano sarà dal 6 novembre in contemporanea in 240 Paesi del mondo nelle versioni italiana, spagnola e inglese.