60 anni di Sanbittèr: la sua evoluzione nel corso degli anni

60

Dal 1961 Sanbittèr ha cambiato colori, sapori, design e modalità di consumo ma è sempre rimasto il protagonista indiscusso dell’aperitivo analcolico

sanbitter storicoMILANO – Quest’anno l’iconica stella rossa taglia il traguardo dei 60 anni, rimanendo però più giovane e frizzante che mai. Nato nel 1961, il Bitter Sanpellegrino è stato il primo aperitivo analcolico italiano. Ribattezzato Sanbittèr nel 1985, con lo slogan “Sanbittèr c’est plus facile!” è diventato in poco tempo protagonista indiscusso dell’aperitivo nei bar ed è entrato nelle abitudini di consumo degli italiani. Oggi Sanbittèr compie 60 anni e rimane l’emblema dell’autentico aperitivo analcolico italiano, un vero e proprio drink di culto che ha già conquistato intere generazioni.

Sanbittèr si è fin da subito distinto per Il suo inconfondibile colore rosso, il gusto piacevolmente amaro e la sua frizzantezza che lo hanno reso il cocktail monodose ideale da gustare sia a casa che al bar. Un aperitivo che, nel tempo, è diventato sinonimo di socialità, convivialità, eleganza ed ironia. È l’icona di chi ama vivere uno stile di vita allegro, moderno, stuzzicante e tipicamente italiano. Un aperitivo per accompagnare tutti i momenti di qualità e di relax.

Momenti che Sanbittèr ha iniziato a celebrare proprio con lo storico Sanbittèr Rosso, pensato per chi preferisce un gusto deciso. Sanbittèr Rosso, dal gusto frizzante e lo spirito allegro, è diventato in poco tempo l’icona dell’aperitivo analcolico regalando, per molti anni, una forte immagine al brand. Con il tempo, però, Sanbittèr ha ampliato i suoi colori e i suoi sapori e ha dato un’identità ad ogni sua nuova creazione per stringere un legame ancora più forte con il singolo consumatore seguendo le sue esigenze e focalizzandosi sulla sua personalità.

Ecco che nel 1981, per la prima volta, Sanbittèr decide di ampliare la sua famiglia con la sua nuova versione “dry”, apprezzata soprattutto dalle donne per le sue note più dolciastre e il suo spirito più raffinato. Negli anni duemila, con l’inizio di un nuovo millennio, Sanbittèr si rinnova ancora ma a cambiare questa volta non è il gusto bensì il design: grazie al talento di Giugiaro, la bottiglietta Sanbittèr viene resa ancora più essenziale, raffinata e unica. Solamente dieci anni dopo Sanbittèr aggiunge ancora più passione all’aperitivo degli italiani lanciando Sanbittèr Emozioni di Frutta, cocktail dal gusto avvolgente e dal formato innovativo.

L’innovazione verso nuovi gusti e sapori però non si ferma qui e così Sanbittèr concepisce una nuova linea di prodotti che sorprende ancora di più. Questa volta non sono i frutti ad arricchire il gusto ormai consolidato di Sanbittèr, ma le spezie: nasce così la gamma Sanbittèr Emozioni di Spezie con il pungente Sanbittèr Zenzero, il piccante Sanbittèr Peperoncino e Sanbittèr Cannella, intrigante e piacevole allo stesso tempo.

Il 2020, per Sanbittèr, rappresenta un anno di grande trasformazione che ha coinvolto la revisione del portafoglio prodotti, il rinnovamento grafico di tutta la gamma, il lancio di un nuovo prodotto fino ad arrivare alla costruzione di una nuova personalità per dare vita ad un tono di comunicazione più coinvolgente, vivace, spontaneamente ironico e stuzzicante. Con la sua renovation grafica, Sanbittèr mantiene un design semplice ma accattivante e i pack e le nuove bottigliette della gamma si distinguono per una nuova visual identity più fresca e dinamica.

Protagonista del 2020 è però Sanbittèr Fizz, con il quale nasce non solo un nuovo gusto caratterizzato da fresche note agrumate, ma anche una nuova modalità di consumo, una bevuta più lunga e più informale che si traduce in tre semplici mosse: stappa, aggiungi una fettina di limone e bevi direttamente dalla bottiglia!

Sono passati 60 anni, ma Sanbittèr non è andato in pensione, ha continuato e continuerà a rinnovarsi e sorprendere seguendo le tendenze e i gusti degli italiani per far sì che ogni momento della giornata sia un momento di gusto, colore e sapore. Sanbittèr ha acquisito nel tempo un nuovo approccio, volto a valorizzare non solo il classico “rosso” ma tutti i colori dell’aperitivo, perché ogni Sanbittèr ha caratteristiche inimitabili, personalità e valori unici.