Amadeus conferma: non ci sarà il suo sesto Sanremo consecutivo

88

SANREMO – Amadeus conferma che non ci sarà il suo sesto Festival di Sanremo consecutivo, e così è già scattata la “caccia” al successore. Per il futuro iniziano a girare tante ipotesi, ma l’amministratore delegato Roberto Sergio ha detto: “A chi mi chiedesse come sarà il Festival 2025, risponderei che ora è il tempo di lasciar decantare il tutto. Con Amadeus e Fiorello ci vedremo tra una quindicina di giorni per un debrief su quello appena concluso trionfalmente”.

Intanto l’ormai ex direttore artistico ha dichiarato: “Quando ero sulla carrozza con Fiorello, alla fine della serata finale del festival, il primo pensiero è stato di grande gioia. Ci eravamo divertiti, sentivamo una certa adrenalina che veniva dalle quattro giornate precedenti. È come quando finisce una partita e sollevi la coppa. È la fotografia che non dimentichi più. Scarichi la tensione, la mente si prende un po’ più di riposo e lascia spazio alle emozioni. C’è una sorta di serenità e leggerezza: vuoi solo goderti la vittoria”. Stavolta sembra proprio che non cambierà idea.

Ad occuparsi del prossimo Festival di Sanremo non sarà lui: “Lo avevo già detto a maggio e l’ho ripetuto nella prima conferenza stampa di questo Festival, sento che mi devo realmente fermare”, ha ribadito il conduttore nel corso della conferenza stampa finale. “Ringrazio l’amministratore delegato della Rai Roberto Sergio per il suo desiderio di far proseguire me e Fiorello ma sento che dobbiamo fermarci e pensare ad altro. Non vado a fare l’eremita ma voglio pensare ad altre idee, altre sfide, altre scommesse come ho sempre fatto”.

Amadeus ha ricordato questi cinque Festival, iniziati con la chiamata dalla ex direttrice di Rai 1, Teresa De Santis, che ebbe l’intuizione di puntare sul conduttore. “Personalmente non ho mai avuto pressioni politiche in questi 5 anni di festival”, ha affermato. “Roberto Sergio, prima ancora che cominciasse Sanremo, mi ha detto: “Continua a fare quello che hai fatto in totale libertà come hai sempre fatto”. Non ho mai ricevuto una sua telefonata per chiedere cosa stessi facendo. Anche quando c’erano polemiche nell’aria, io ho lavorato in totale autonomia, e per come sono fatto io non poteva essere altrimenti, non avrei mai accettato alcuna scorciatoia, non mi appartiene, non l’ho mai fatto”.