Anche a Modena stop al fumo in alcuni luoghi all’aperto

55

Crisi di coppia? Una su tre se partner fumaMODENA – Anche a Modena da martedì 21 marzo scatta il divieto alle sigarette in alcuni luoghi pubblici, come nelle aree gioco per bambini all’interno dei parchi e dei giardini pubblici, nelle aree adiacenti i servizi all’infanzia, nidi e centri gioco, ma anche vicino agli ingressi degli uffici pubblici, di scuole, università, alle fermate del trasporto pubblico e nei cimiteri.

A prevedere lo stop al fumo (che riguarda anche le sigarette elettroniche nei casi individuati per legge) è l’ordinanza firmata dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli, con la quale la città emiliana va ad allinearsi ad altri centri in Italia e all’estero. Chi non rispetterà il divieto dovrà fare fronte ad una sanzione da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro. Come spiega il Comune di Modena in una nota, lo stop alle sigarette nasce da una richiesta del consiglio comunale che all’inizio dello scorso anno aveva votato all’unanimità un ordine del giorno a riguardo.