Allenamento di plank addominale [VIDEO]

plank 10 minuti

Il plank rafforza il busto, attiva il metabolismo, riduce la cellulite, previene il mal di schiena, dona flessibilità e si pratica ovunque

Vi proponiamo oggi un allenamento di plank addominale. Può essere svolto ovunque, non necessita di attrezzatura e, quindi, é perfetto anche per chi in questo periodo sta lavorando a casa. Ma prima di passare all’allenamento una breve intoduzione de questo esercizio dai tanti benefici.

I benefici

Il plank rafforza i muscoli del busto. Da solo non fa venire la pancia piatta ma, se associato con una dieta ipocalorica e con esercizi cardio, può dare risultati sorprendenti. Allena e tonifica il muscolo addominale trasversale che é la base per avere addominali definiti. Per le persone che soffrono di mal di schiena é più sicuro del crunch tradizionale perché non richiede flessioni o movimento della colonna vertebrale.

Riduce il rischio di lesioni e non allena solo i muscoli addominali ma anche quelli della schiena, delle gambe e delle braccia. Avere muscoli addominali forti può evitare problemi al collo e alle spalle, dovuti ad una cattiva postura: quando i muscoli sono forti, il portamento é eretto. Fa bruciare molte calorie e attiva il metabolismo. Riduce la ritenzione idrica e la cellulite su gambe, glutei e braccia. Aiuta a migliorare la flessibilità in generale.

L’allenamento

Nella versione classica ci si sdraia a pancia giù e si porta i gomiti e gli avambracci in appoggio sul pavimento, perpendicolari al pavimento e sotto le spalle. Facendo forza sugli avambracci, si contraggono gli addominali e si solleva tutto il corpo.

Si resta nella corretta posizione assunta per la durata prefissata. Poi c’é la variante laterale. Nel video saranno serie da 40secondi intervallati da 20 secondi di riposo, per un totale di dieci minuto. Dieci minuti di plank, inseriti nella propria routine di allenamento giornaliera, porteranno ad evidenti risultati.