Anche Fiorello dice no a Sanremo senza pubblico: “Farlo così non avrebbe senso”

CAMOGLI – “Fare Sanremo senza pubblico non avrebbe senso. Il format Sanremo è assembramento, è 1500 giornalisti in sala stampa, il format Sanremo è 1000 persone davanti all’Ariston, è avere la gente che aspetta i cantanti sotto gli hotel per poterli toccare e abbracciare. Se levi tutto questo, hai levato l’80% di Sanremo”. A dirlo è stato Rosario Fiorello, a margine del Festival della Comunicazione di Camogli, dove ha ricevuto il premio Comunicazione.

Dunque, dopo il suo compagno di avventure Amadeus, anche lo showman siciliano si schiera contro l’idea di un Festival senza pubblico. L’ultimo palco di Fiorello è stato Sanremo, in Liguria, e il primo dopo la ripresa è stato a Camogli, guarda caso sempre in Liguria. Fiorello, sempre a proposito della kermesse canora, ha poi proseguito: “Qualcuno ha detto di non pensare alle persone in sala ma ai milioni di spettatori a casa, ma è difficile cantare e fare comicità davanti a una platea semi vuota”.