L’aspetto “black” dell’amore in “Le parti peggiori” , il nuovo brano di Meazza

34

meazza

“Le Parti Peggiori parla di relazioni travolgenti di quei rapporti in cui il dolore è grande tanto quanto il sentimento”

Disponibile dal 19 Marzo in radio, su tutte le piattaforme digitali e su YouTube con il videoclip, “Le parti peggiori” è il nuovo singolo di Meazza, prodotto da Ioska Versari per l’etichetta Flebo e distribuito da Artist First. Con questo nuovo brano il cantautore milanese – al terzo singolo dopo i precedenti “STRxxxO” e “Mari Stregati”, brano vincitore del Festival di Sannolo 2020 – inquadra il progetto in un’ atmosfera elettro-pop con un testo che tocca, questa volta, il lato oscuro delle relazioni amorose.

Meazza ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Le parti peggiori” è il tuo nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Le Parti Peggiori tratta un argomento importante: l’aspetto “black” dell’amore. La manipolazione, l’ego, le insicurezze e tutti quegli elementi che ci portano a condurre relazioni “tossiche”. Il brano è nato, come sempre per i miei brani, di getto. Mi sono trovato a fare i conti con questa tematica solo dopo averla trattata e, di conseguenza, a fare i conti con ciò che stavo vivendo.

Cosa vuoi trasmettere con questo brano?

Questo brano mi ha permesso di uscire da un sentimento tossico e di vivere i miei rapporti successivi con più consapevolezza. Oggi anche grazie a questo, ho un rapporto sano e positivo con la mia compagna. Spero che questa piccola magia possa arrivare anche a chi ascolta.

Questo lavoro segue ai precedenti singoli “STRxxxO” e “Mari Stregati”, come sono stati accolti?

Direi bene, c’è un buon interesse verso il progetto da parte di chi ascolta.

Come nasce il tuo progetto musicale?

Dal 2018 esiste Meazza. Il nome nasce dalla mia passione per il calcio e la mia fede interista. Ho inviato alcuni miei provini a diversi produttori per capire se ci fosse la possibilità di collaborare. Ioska Versari,il mio attuale produttore, ai tempi era parecchio gettonato e ha visto qualcosa nel mio lavoro. Cosi’ mi ha proposto un contratto e da allora collaboriamo a tutti gli aspetti della mia vita artistica. E’ stata un’escalation di cose che ha portato ad una forte intesa artistica che si traduce nei lavori che potete ascoltare!