“Assente”, il nuovo singolo degli AltaPressione: “Ѐ la nostra riflessione”

19

altapressione

“Quando l’unica cosa importante sembrava essere presente ovunque, siamo diventati invisibili, ora… Assente”

Dal 2 luglio è disponibile in rotazione radiofonica “Assente” (Golden Factory Records), il nuovo singolo degli AltaPressione. “Assente” è quello che gli AltaPressione decidono di non essere. In un contorno sfocato ed incerto tutto sembra volerci disintegrare fino a renderci simili al nulla, ma non tutti lo accettano. È fondamentale sentire come fanno gli animali e decidere se scappare o correre incontro a quel tutto. Siamo ancora noi a decidere.

Gli AltaPressione ci hanno gentilmente concesso un’intervista.

“Assente” è il vostro nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Assente è la nostra riflessione a tutto ciò che sta accadendo intorno a noi, ne prendiamo le distanze e gridiamo: “Noi non siamo uguali a nessuno”.

Cosa volete trasmettere con questo brano?

“Quando l’unica cosa importante è essere presenti ovunque, noi siamo diventati invisibili, ora…. Assenti”

C’è anche un video, come si caratterizza?

Il video di “Assente” è un gioco di alternanze tra bianco e nero e velocità differenti. Un “si sente” che lentamente cresce nell’anima fino a trasformarsi in altro. Forse la consapevolezza ci rende folli, forse incazzati o forse, semplicemente…come siamo.

Come nasce il vostro progetto musicale?

Nasce da adolescenti nel 1996, con tantissimi concerti in tutta Italia, concorsi musicali vinti, palcoscenici grandi e piccoli, passando da cover band ufficiale fino ad avere l’esigenza di fare qualcosa di nostro ed inedito, così nel 2004 formiamo gli AltaPressione.