Aurora Monti e il suo singolo d’esordio “Oggi è domenica”

aurora monti

Dal 6 novembre è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Oggi è domenica” (Thewebengine), brano di debutto della giovane Aurora Monti.

La chiusura di un cerchio, l’inizio di un nuovo percorso: il primo brano di Aurora Monti si intitola “Oggi è domenica”, ed è una canzone intrisa di ricordi e aspettative della giovane autrice. È un brano pop/elettro-pop influenzato da molti cantanti appartenenti al genere indie/rock ed elettronico, americano ed inglese. La componente vocale presenta varie influenze soul e R’n’B, create per produrre un’elaborata commistione sonora.

L’artista ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Oggi è domenica” è il tuo brano d’esordio, come nasce e con quali presupposti?

“Oggi è domenica” nasce dalla pura sensazione di dover comunicare qualcosa di urgente, qualcosa che non si può più tenere per sé. Avevo scritto frasi, strofe della canzone sconnesse tra di loro tra le note del telefono, non avevo idea che poi, lavorando insieme a Valter Sacripanti, avessimo già una canzone sotto gli occhi, ma così è stato, e la realizzazione di questo è stata ancora più bella, eravamo felicissimi di ciò che avevamo appena creato. I presupposti principali erano quelli di lasciare che le persone si immergessero completamente nelle parole della canzone, e farlo nel modo più letterale possibile, visto l’ipotesi di tuffarsi in un ‘bicchiere di lacrime amare’.

Questo lavoro discografico ha varie influenze musicali, come scaturiscono?

Le varie influenze musicali sono, secondo me, essenziali per personificare al massimo un brano inedito. Nel brano si trovano moltissimi riferimenti agli artisti che ammiro/ascolto maggiormente. Le influenze sono varie, dall’elettro-pop all’R&B, generi che mi affascinano immensamente, per il completo trasporto che emamano. Volevo che le persone avessero le stesse sensazioni che provo io quando ascoltano “Oggi è domenica”.

Il brano ha anche un videoclip, come si caratterizza?

Il videoclip del brano è caratterizzato dallo stile cartoonesco e minimale. Sicuramente una scelta particolare dal punto di vista grafico. Tutto è piuttosto letterale, le scene sono incentrate su un personaggio di sesso femminile che affronta le proprie emozioni nella vita di tutti i giorni, alla ricerca di sé stessa e di ciò che potrebbe renderla la persona che vorrebbe. Una sfumatura molto comune nella nostra generazione, e penso che questo aiuti a dare una svolta al messaggio del brano.

Come ti sei avvicinata al mondo della musica?

Il mondo della musica è sempre stato con me, sin da piccola: vorrei azzardare e dire che sia lui ad essersi avvicinato a me. Sono sempre stata attratta dalla musica, dalla sua composizione e da come sia indispensabile in qualsiasi cosa noi facciamo. Penso sia quello che so fare meglio, e tutto ciò che vorrò fare per sempre.

Testo Oggi è domenica – Aurora Monti

Amore sto crollando, dammi un’etichetta
Nessuno qui è disposto a vivere senza
C’è chi perde i treni e non li trova più
Chi spera di arrivare e non si vede più
Io sono quaggiù, sono già le sei
Per poter volare non sai che darei
Non dire che mi ami, sai non mi interessa
Andiamo in quel locale che ti piace tanto
Dimmi cose vere, portami da bere
Non mi interessa
La gente si guarda sulle porte
Con gli occhi neri, gli occhi sinceri
Come fosse domenica

Ma qui è finita la festa
E poi mi esplode la testa
Non c’è nessuno che capisce come amare
In un bicchiere pieno di lacrime amare

C’è chi sa sempre cosa dire, chi non si vuole contraddire
C’è chi aspetta l’estate e poi piove sempre
Chi dice e ridice ma non fa niente
Chi promette l’inverno e poi si pente
Mancano i colori, mandami dei fiori
Non mi interessaIl mattino è alle porte
E sento le persone fare l’amore
Come fosse domenica

Ma qui è finita la festa
E poi mi esplode la testa
Non c’è nessuno che capisce come amare
In un bicchiere pieno di lacrime amare

E sai che c’è?
Tra le parole non dette, le battute dirette tra gli amici di sempre
E sai che c’è?
Oggi è domenica.

Ma qui finisce la festa
E poi mi esplode la testa
Non c’è nessuno che capisce come amare
In un bicchiere pieno di lacrime amare.