“Balla”, il singolo di Florenc Banushi: una canzone che parla di positività

53

florenc banushi

Spiega l’artista a proposito del brano: “Balla su questo mondo che è musica per me e non pensiamo più a niente”

Dal 4 Marzo 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica “Balla”, il nuovo singolo di Florenc Banushi, già disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 28 Febbraio. “Balla” è una canzone dai toni positivi, un apprezzamento a quello che si ha e alla libertà che stiamo pian piano recuperando dopo il periodo difficile che tutti abbiamo attraversato.

Florenc Banushi ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Balla” è il tuo nuovo singolo, di che cosa si tratta?

“Balla” è una canzone che parla di positività, un apprezzamento a quello che si ha e alla libertà che stiamo pian piano recuperando dopo il periodo difficile che tutti abbiamo attraversato a causa dell’emergenza sanitaria di questi ultimi due anni.

Cosa vuoi trasmettere con questo brano?

Con “Balla” vorrei dire grazie… grazie alla vita che nonostante le difficoltà riesce sempre a sorprendermi e a darmi un motivo per gioire, per essere felice, per apprezzare quello che ho. Siamo sempre un po’ tutti alla ricerca di un qualcosa in più, abbiamo 1 e vogliamo 10 ma a volte bisogna anche rendersi conto che quello che si ha non è scontato, non è sicuro, non è una certezza. E per questo anche le piccole cose, le più comuni sono un dono e vanno apprezzate.

C’è anche un videoclip, come si caratterizza?

Il videoclip è stato girato a Portese (BS) sul Lago di Garda. L’idea è nata ispirandosi al testo della canzone che parla del graduale ritorno alla libertà e alla normalità dopo un periodo di isolamento forzato che tutti abbiamo vissuto. Poter nuovamente viaggiare, muoversi, spostarsi, incontrare gli amici, ridere, ballare e scherzare sembravano piccole cose ma proprio quando si viene privati di tutto ci si accorge che i momenti più belli sono proprio quelli della quotidianità e dei piccoli gesti.

Come ti sei avvicinato al mondo della musica?

La musica è parte di me da quando ho memoria, ha sempre fatto parte delle mia vita, ha scandito i momenti belli e quelli tristi, mi carica, mi motiva, mi tranquillizza e mi da la grinta per affrontare sfide e sogni. Da tempo desideravo scrivere e cantane dei brani miei ma era un sogno che restava sempre lì nel cassetto e non trovavo mai il momento giusto per iniziare. Poi finalmente nel 2020 ho trovato l’ispirazione giusta e ho esordito con il singolo “Nei Miei Ricordi/Ne Kujtimet e Mia” dedicato al mio papà che è scomparso prematuramente quando avevo solo 5 anni.