Baustelle: nel 2023 tour e nuovo album

25
foto di Marco Cella

MILANO – Il loro nome è tedesco e significa “lavori in corso”, negli ultimi vent’anni hanno segnato fortemente il panorama musicale italiano e adesso i Baustelle, gruppo composto da Francesco Bianconi, Claudio Brasini e Rachele Bastreghi, si preparano a tornare live nel 2023 con un tour prodotto e organizzato da Vivo Concerti.

Sono cinque i concerti che porteranno i Baustelle nei più prestigiosi club d’Italia nel 2023, per un viaggio musicale nel repertorio di questo gruppo che ha attirato l’attenzione di pubblico e critica con le sue sonorità rivoluzionarie. Queste le date del tour nel 2023: il 2 maggio a Firenze, Tuscany Hall, il 3 maggio a Roma all’Atlantico, il 5 maggio a Bologna all’Estragon, il 6 maggio a Venaria Reale (TO) al Teatro della Concordia e il 9 maggio a Milano all’Alcatraz. Le prevendite per le date annunciate saranno disponibili da giovedì 1 dicembre alle ore 14 su vivoconcerti.com e in tutti i punti vendita autorizzati da martedì 6 dicembre alle ore 11. Info e biglietti su vivoconcerti.com.

Il 2023 segna inoltre l’atteso ritorno discografico dei Baustelle, con nuova musica in cantiere in uscita per BMG. Nelle ultime ore i canali social ufficiali del gruppo hanno aderito a una nuova immagine e persino lo storico logo è cambiato, abbandonando l’immaginario vintage a favore di una nuova estetica raffinata e contemporanea.

Fin dall’album di esordio “Sussidiario illustrato della giovinezza”, che ha conquistato pubblico e critica grazie al suo mix di generi tra elettronica, bossa nova e cantautorato, per arrivare all’ultimo disco, “L’amore e la violenza, vol.2”, passando per i grandi classici come “Charlie fa surf”, i Baustelle si sono distinti nel panorama musicale italiano per aver raccontato la contemporaneità con un linguaggio rivoluzionario, diretto, profondo e con sonorità volutamente vintage e retrò, dando inizio ad un’intuizione diventata tendenza. Guardando al passato come una risorsa e senza nostalgia, i Baustelle hanno saputo creare coesione tra sonorità vintage e strumenti moderni e hanno creato un immaginario poetico e al contempo tangibile, che nel tempo è stato spesso assimilato a quello del Maestro Franco Battiato. Per questo ritorno sulle scene, Baustelle hanno firmato con BMG per la prossima uscita discografica e il management è affidato a Matteo Zanobini di Picicca Management.