BTS, il video di Permission to Dance: il significato del testo [VIDEO]

198

butter cover bts

Fuori il videoclip di Permission to Dance, il nuovo singolo – realizzato insieme ad Ed Sheeran – dell’esplosiva boy band sudcoreana BTS

L’attesa è finita: fuori il videoclip di Permission to Dance, il singolo della boy band sudcoreana BTS, realizzato con la collaborazione di Ed Sheeran. Tra merchandise e gadget ufficiali, il gruppo di Seul torna a sfornare hit. Ed Sheeran – che in passato ha scritto canzoni di successo anche per artisti come gli One Direction – in un’intervista riportata due settimane fa da Billboard ha dichiarato di essere molto soddisfatto di questo ultimo lavoro.

“In realtà – ha rivelato il cantautore britannico – ho lavorato con i BTS nel loro ultimo disco e ho appena scritto una canzone per il loro nuovo disco. E sono anche dei ragazzi super, super simpatici”, così Ed Sheeran. Che poi ha ricordato come – con la band coreana – i rapporti fossero ottimi sin dalla loro prima collaborazione, avvenuta con il singolo Make It Right.

La pubblicazione del nuovo videoclip è stata accolta con affetto dai milioni di fan, disseminati in tutto il mondo: nel giro di 4 giorni le visualizzazioni sono arrivate a quota 134 milioni su YouTube. “Permission To Dance – ha postato su Instagram la pagina BTSItalia Bics – debutta alla (posizione) 1 della nostra Top Global Song Debuts, #SpotifyCharts”, così la fandom italiana dei BTS da oltre 38mila follower. Di seguito il significato della canzone.

Il significato di Permission to Dance

Nella mente degli autori la canzone è un vero e proprio inno alla vita e alla gioventù: È l’idea di essere giovani / Quando il tuo cuore somiglia a un tamburo / Batte più forte senza modo di proteggerlo / Quando tutto sembra sbagliato / Canta con Elton Joh / E quella sensazione, siamo solo all’inizio.

La voglia di ballare, del resto, ha comunque a che fare con la compagnia degli amici. Senza cui non è possibile divertirsi, nel corso di una serata: Quando le notti si fanno più fredde / E i ritmi restano indietro / Basta sognare quel momento / Quando ci si guarda dritto negli occhi / E poi dici / Voglio ballare / La musica mi fa andare avanti / Non c’è niente che possa fermare il modo in cui ci muoviamo / Rompiamo i nostri schemi / E viviamo come se fossimo d’oro / E rotoliamo come se stessimo ballando in maniera folle. Sì, perché come recita il ritornello: Non abbiamo bisogno del permesso per ballare.