Burna Boy e la Limited Edition di Havana Club 7

26

burna boy havana club 7L’iconico brand di rum cubano Havana Club è orgoglioso di portare avanti il suo impegno a supporto degli artisti e di celebrare le voci di questa generazione annunciando la nuova collaborazione con Burna Boy, il “Gigante africano”. Negli ultimi anni, a grande richiesta, sono emerse dall’Africa diverse voci contemporanee, per raccontare e tramandare la grande storia di questo splendido continente. Burna Boy rappresenta il massimo esponente di questo movimento, grazie a sonorità crossover che fondono afrobeat, dancehall, reggae, rap e R&B, oltre che a testi di forte impatto espressi con decisione, caratteristica che gli ha permesso di aggiudicarsi il premio per il Best World Music Album ai Grammy Awards dello scorso anno.

Questa vivace bottiglia di Havana Club 7 in edizione limitata si ispira ai copricapi tradizionali della Nigeria meridionale, con nappe sull’etichetta frontale ricamate su uno sfondo multicolore, l’”Aso Oke”, un tessuto intrecciato a mano creato dal popolo Yoruba dell’Africa occidentale che spesso adorna abiti e cappelli indossati per cerimonie celebrative come i matrimoni. Questo è l’omaggio personale del cantante verso la bellezza della cultura, la forza di una comunità e la gioia nel conservare e tramandare le proprie radici.

Onorare e celebrare le proprie radici è un valore che il Gigante africano e Havana Club condividono, in un legame simbolico tra Nigeria e Cuba, e per questo Burna Boy ha voluto assicurarsi che la limited edition riflettesse tutto ciò. Sulla parte anteriore e centrale della bottiglia si legge “Burna Boy” scritto a mano dall’artista stesso, mentre una corona di foglie di palma avvolge il logo Havana Club, simbolo dell’Unione Africana. Nella parte inferiore dell’etichetta è invece rappresentata la regione del Rivers State in Nigeria, dove Burna Boy è nato.

Un cortometraggio celebra questo intimo legame tra il brand e l’autore del singolo “Last Last”; una storia dedicata alla convivialità, al significato di tribù e ai valori condivisi della propria comunità, che si possono sprigionare sia nel comfort della propria casa che nell’euforia di una pista da ballo, da Lagos a Londra. Per dare corpo al “Fabric Of Culture” (questo il titolo dello short-video), una voce fuori campo dello stesso Burna Boy porta il film a un livello superiore, facendo sì che la collaborazione rappresenti un qualcosa di più grande, ovvero un legame di famiglia e amicizia che viene offerto attraverso la bottiglia di rum, portando con sé un vero e proprio messaggio d’amore da parte di Burna Boy: “Ci vuole una grande persona per superare le sfide e le tribolazioni di ogni giorno, ma una persona ancora più grande per prendere coscienza che la vita è fatta per essere vissuta” dice. ‘Dal momento che condividiamo la bellezza delle nostre culture, della comunità e delle tradizioni, celebriamolo. Per favore, ricordati che sei un gigante, oggi e per sempre”.