Calenda attacca Bannon: “Non sa come funziona l’Ue”

ANCONA – “Mi sono un po’ preoccupato dopo il dibattito con Steve Bannon: non sapeva nulla di come funziona l’Ue, quindi se è una scuola che vuole creare, è nata già piuttosto male”. Lo ha detto ad Ancona l’ex ministro Carlo Calenda sulla volontà dell’ex stratega di Trump di fondare in Italia una scuola di sovranismo.

“Rimane il fatto – ha aggiunto Calenda, presentando il manifesto ‘Siamo Europei’ con la sindaca Valeria Mancinelli – che viene qui perché dice: Salvini, in Europa, Bolsonaro, neoeletto presidente del Brasile, e Trump, possono ridisegnare l’Occidente”.

Non è così, secondo Calenda: a rendere fragile l’Occidente è stato un “trentennio difficilissimo in cui una promessa fatta dopo il 1989, di prosperità per tutti, è stata largamente non mantenuta dall’Occidente; se non capiamo questo, pensiamo che il problema dell’Italia sia Salvini? Se andassero di moda i migranti si dipingerebbe di nero e andrebbe con il canotto in mezzo al canale di Sicilia. Non è il problema, è la manifestazione del problema”.