Calmo, “Sincera // un colpo in più” è il nuovo singolo

24

“Sincera” è accompagnato anche da un videoclip dall’immaginario molto attraente, sui preparativi di Calmo nel giorno del proprio matrimonio. Un matrimonio che, però, non avverrà

calmoSincera // un colpo in più è il nuovo singolo di Calmo, uscito il 27 ottobre in distribuzione Artist First. Dopo più di un anno dall’ultima volta, l’artista torna con un videoclip che accompagna il singolo (29 ottobre). Forse il più pop tra i brani precedenti, “Sincera” segue la pubblicazione del recente California-Napoli (Artist First), singolo fortunato e concepito insieme ad altri artisti. Il brano, autobiografico come gli altri, è stato scritto alla fine di un rapporto tormentato (“ti ho dato tutto, mi hai dato un lutto”), ma sprigiona un sound energico e positivo. Non mancano spunti ironici e venature funk, a cui Calmo è molto legato. La produzione è firmata Calmo e Daniele Franzese. Il brano è ascoltabile al seguente link: https://calmo.lnk.to/sincerauncolpoinpiu.

Calmo ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Sincera // un colpo in più” è il tuo nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Il brano, come tutti i miei brani, parla di me e della fine (particolarmente patita) di un rapporto che avevo qualche anno fa. Senz’altro il verso che più esprime lo stato d’animo che vivevo all’epoca è “ti ho dato tutto, mi hai dato un lutto”. Nonostante il brano parli di una cosa triste, le melodie ed il groove sono estremamente catchy e questo contrasto è per me molto interessante. Nel titolo ho voluto dare rilievo ad entrambi i concetti portanti del brano.

Cosa vuoi trasmettere con questo brano?

Mi piace l’idea di lasciare nella testa delle persone un motivetto che ho creato in un momento di sofferenza. Vorrei riuscire a trasmettere proprio quel contrasto di cui ho parlato prima.

C’è anche un videoclip, come si caratterizza?

Io e mio fratello volevamo fare qualcosa di diverso. Non ci accontentava fare qualcosa di vintage. Volevamo IL VINTAGE. Siamo partiti alla ricerca di una videocamera VHS degli anni ’80; l’abbiamo trovata e, nonostante fosse del 1985, era perfettamente funzionante. Abbiamo rispolverato vecchi software video dei primi anni 2000. Ci siamo abbuffati di video di matrimoni di fine anni ’80. Assomigliavamo a dei filologi. Poi abbiamo steso il nostro storyboard e ci siamo rimboccati le maniche per realizzarlo. Ci piaceva l’idea di un matrimonio brutto, retrò e dal finale negativo e devo dire che il risultato finale ci inorgoglisce molto. Vedetelo su YouTube e fatemi sapere se mi sbaglio!

Come nasce il tuo progetto musicale?

Il progetto nasce meno di tre anni fa, con la voglia di fare uscire fuori dalle mura domestiche le mie canzoni. Scrivo praticamente da sempre, ma un po’ perché non ci credevo molto, un po’ perché ero preso dagli studi, mi limitavo a fare ascoltare i miei brani agli amici più stretti. Poi un giorno mi sono deciso, un mio amico mi ha suggerito di chiamarmi “calmo” ed io ho accettato perché mi piaceva come suonava. Da quel momento è stato un processo di evoluzione continuo, e tuttora sono alla ricerca della mia dimensione. Sicuramente è un bel viaggio, ma la troverò mai?