Catia Acquesta dirige il primo “progetto editoriale d’ascolto”

ROMA – Sarà la giornalista Catia Acquesta a dirigere il primo “Progetto editoriale d’ascolto”. Il progetto, che nasce da un’idea dell’editore Michele Caccamo, per Emersioni editrice, è destinato alla violenza di genere; si presenta come un vero e proprio punto di riferimento e di ascolto a favore di chi ha subito e subisce maltrattamenti fisici o psicologici. I racconti delle vittime, che saranno riuniti in più volumi nella collana “Brutalmente”, verranno raccolti dalla giornalista e pubblicati in vari libri a firma della stessa Catia Acquesta.

“Sono molto felice di proseguire questo viaggio iniziato tanti anni fa a tutela delle donne vittime di violenza e contro la violenza di genere e in genere- dichiara la giornalista-. È fondamentale l’ascolto e grazie a questa collana editoriale proseguirò a raccogliere testimonianze di violenza per dare voce a chi nel dolore ha scelto il silenzio, subendo”, ha dichiarato la giornalista.

“Brutalmente” verrà annunciata ufficialmente a Taurianova (RC) il 5 agosto alle ore 19 nel corso della presentazione del progetto “Sottoscorta”. La presentazione ufficiale di Brutalmente avverrà nel mese di settembre a Roma, presso la Camera dei Deputati. Catia Acquesta, già autrice di un libro che narra di queste vicende, è una giornalista da sempre in prima linea su questo campo, portavoce di Medea, associazione contro la violenza, e responsabile del gruppo Donne giornaliste di Lettera22. A dicembre, per Castelvecchi, verrà data alle stampe la nuova opera letteraria della giornalista scrittrice Catia Acquesta “Ti lascio. Non ho più paura”.