Che bella giornata, debutto ufficiale del cantautore Stabile

stabile che bella giornata

Nuovo singolo per il cantautore pugliese: un brano concepito tra le melodie contautorali, che racconta le emozioni della vita quotidiana

Che bella giornata è il singolo che segna l’esordio ufficiale del cantautore Stabile, nome d’arte di Marco Murgo. Autore di canzoni e poesie sin dall’età di nove anni, Stabile è cresciuto studiando da autodidatta sia la chitarra sia la batteria. Cultore musicale, è cresciuto col cugino, anche grazie al quale ha trovato ispirazione per orientarsi verso molteplici generi musicali.

Stabile proviene da una lunga gavetta fatta di live, che lo vedono esibirsi come voce e chitarra: ispirato dalle forme poetiche del grande Bob Dylan, ha deciso di percorrere definitivamente la via della canzone d’autore. Prolifico scrittore di testi, arricchisce la sua identità musicale con uno stile personalissimo e riservato. Intimo.

Che bella giornata è un brano che tenta di porre enfasi sulle piccole realtà quotidiane, la cui riflessione è stata di certo condizionata dal lungo periodo di isolamento: “Il brano, scritto durante l’isolamento che ha costretto a casa milioni di italiani, ha un titolo chiaramente ironico e allusivo e rappresenta una pagina di diario della vita quotidiana in questi tempi di quarantena; uno spaccato nudo, senza filtri, del terremoto esistenziale che l’emergenza ha prodotto nelle abitudini di ognuno di noiIl testo è incredibilmente realistico ma, nel contempo, non si limita a dettagliare l’angoscia e le limitazioni di questi giorni, ma offre metafore ricche di ironia e un finale che raccoglie e trasmette tutta la speranza di cui abbiamo bisogno”.

Questa la line-up della band che lo ha accompagnato nella fase di registrazione: Matteo Grieco (guitar) Michele Santoro (bass guitar) e Alessandro Di Lascia (guitar, keyboards).