Coronavirus, aggiornamenti e dati del 7 aprile 2020 [VIDEO]

coronavirus covid-19

I dati sono stati ufficializzati dal Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, nella conferenza stampa del 7 aprile 2020

Aggiornamento emergenza Coronavirus di oggi, martedì 7 aprile 2020. Mentre il Regno Unito é sotto shock per il trasferimento di Boris Johnson in terapia intensiva a seguito dell’aggravarsi delle sue condizioni dalla Cina arriva notizia che nella giornata lunedì, per la prima volta dallo scoppio dell’epidemia, non si é registrato nesun decesso.

In Italia, nell’arco di una settimana i ricoveri dei nuovi malati per Coronavirus sono calati del 90% e il Governo comincia a pensare con quali modalità potrà avvebire la Fase 2, quella della convivenza con il virus. Niente facile entusiasmo, però. A richiamare alla prudenza é il Commissario Domenico Arcuri, il quale ha dichiarato che il calo del numero dei casi non significa che siamo a pochi passi dall’uscita e che non dimenticare mai che il Covid-19 si è già portato via 16.523 persone. “Sarebbe imperdonabile non perseverare”.

Nella Conferenza stampa di oggi il Dottor Borrelli ci ha aggiornato su quelli che sono i dati giornalieri, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva) e morti con Coronavirus e sull’attività svolta per fronteggiare questa terribile epidemia. Nell’occasione era affiancato dal Professor Silvio Brusaferro, dell’Istituto Superiore di Sanità.

Oggi i guariti sono stati 1.555, 24.392 in totale (secondi valore assoluto da inizio epidemia). Ci sono stati 880 casi in più e il numero dei positivi é salito a 94.067 di cui 3.792 sono in terapia intensiva (-106), 25.718 ricoverati e gli altri in isolamento domiciliare; il 65% a casa.

I decessi odierni sono 604.

Sono stati raccolti 110.155.081 euro su conto corrente dedicato che saranno utilizzati per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e ventilatori polmonari; oggi sono stati spesi 6.4000.000 euro, circa 19 milioni e mezzo.

Oggi é la Giornata Mondiale dalla Salute e il pensiero del Dottor Borrelli é andato al personale sanitario che tutti i giorni é in prma linea per salvare le nostre vite e alle famiglie delle vittime.