Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 17 settembre 2020: +1.585 nuovi casi

coronavirus covid-19 giovedì

In attesa del bollettino del 17 settembre 2020 sono 1.452 inuovi casi, 2.285 i ricoverati, 207 quelli in terapia intensiva; 9 i decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, giovedì 17 settembre andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 16 SETTEMBRE

Il bollettino del 17 settembre 2020 parlava di 1.585 nuovi casi, 2.348 ricoverati, 212 quelli in terapia intensiva; 13 decessi

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano:8.804 in Lombardia, 2.227 in Piemonte, 4.179 in Emilia-Romagna, 2.990 in Veneto, 5.128 nel Lazio, 2.588 in Toscana, 1.323 in Liguria, 4.197 in Campania, 561 nelle Marche, 1.863 in Puglia, 501 nella Provincia autonoma di Trento, 1.988 in Sicilia, 612 in Friuli Venezia Giulia, 606 in Abruzzo, 323 nella Provincia autonoma di Bolzano, 1.480 in Sardegna, 468 in Umbria, 389 in Calabria, 42 in Valle d’Aosta, 164 in Basilicata, 99 in Molise.

BASSETTI: “IN 6 MESI NON SAREMO FUORI DEL COVID”

Scrive su Facebook il Professor Matteo Bassetti, Direttore del Reparto Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova: “Io non sono d’accordo con il Ministro della Salute Speranza quando dice che tra sei mesi saremo fuori dal problema COVID. In sei mesi avremo il vaccino, ma non ne saremo fuori. Credo che con questo virus conviveremo per i prossimi anni. Quello che cambierà sarà la modalità di convivenza: non più da stato di guerra perenne e di emergenza sanitaria, ma come abbiamo sempre convissuto con tutti gli agenti infettivi fino ad oggi. E’ uno dei virus che causa la polmonite comunitaria e lo farà per molti anni.Quando ci sarà il vaccino saranno purtroppo in molti a non farlo. Quando ho consigliato tempo fa di fare il vaccino antinfluenzale sono stato investito dalle critiche di una banda di NoVax, che in Italia sono ancora molto floridi e sostenuti da molti partiti politici. Per quel che riguarda la riduzione del periodo di quarantena a 10 giorni o a 7 con tampone, il CTS ha detto no. Rispetto la decisione,ma mi spiace rilevare una certa lontananza tra la quotidianità, la vita reale e la pratica clinica e la teoria e la burocrazia italiana dall’altra”.

I DATI COVID DEL 17 SETTEMBRE

Alle 18 il Ministero della Salute ci aggiornerà nuovamente su quelli che saranno stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva).

Il bollettino del 17 settembre 2020 parlava di 1.585 nuovi casi, 2.348 ricoverati, 212 quelli in terapia intensiva; 13 decessi