Coronavirus, Speranza: “L’indice di contagio è sotto il dato 1, ma non bisogna abbassare la guardia”

ROMA – “In questo momento l’indice di contagio R con zero è leggermente sotto il dato 1 ed è un risultato straordinario se pensiamo che eravamo a 3 o 4, ovvero un soggetto positivo infettava fino a 3-4 persone, fino a qualche settimana fa”.

Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza stasera, intervenendo a ‘Di Martedì’ su La7. Ma “non dobbiamo abbassare la guardia. Stiamo lavorando al domani ma anche nella fase 2 – ha detto – dovremo convivere col virus, perché il virus non scomparirà”.

“Fino a poco fa”, ha sottolineato Speranza, “la curva cresceva in modo drammatico. Oggi, essere leggermente sotto il dato per l’indice di trasmissione R con zero ci dice che le misure hanno funzionato e possiamo iniziare a programmare il futuro, ma sempre con i piedi per terra e rispettando le regole perché basta pochissimo per rovinare tutto il lavoro fatto finora”.