Coronavirus, Vasco Rossi: “Negli USA pochi casi? Un tampone costa 3000 dollari”

Vasco Rossi, da tempo residente a Los Angeles per scopi lavorativi, ha parlato della situazione negli Stati Uniti.

LOS ANGELES – Il Covid-19, o semplicemente, Coronavirus sta paralizzando il nostro Paese ed il mondo intero tanto che l’OMS, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe intenzionato a dichiarare lo stato di pandemia. In Italia i contagi aumentano giorno dopo giorno, di pari passo con le guarigioni, mentre negli Stati Uniti l’emergenza sembra essere venuta fuori solo ora visti gli elevati e insostenibili costi della sanità.

Dagli USA, più precisamente da Los Angels, è arrivata la testimonianza di Vasco Rossi che, attraverso le immancabili storie sui suoi canali social, ha parlato in questo modo circa la situazione nella Nazione a stelle e strisce: Il Coronavirus è arrivato anche in California. I casi accertati sono pochi!?… Anche perché i tamponi costano 3.200 dollari (sì avete capito bene) e naturalmente pochissimi possono o potranno permettersi di farlo. Chissà quanti si sono già ammalati e lo saranno senza che la CNN o STRUMP si debbano preoccupare. Meditate gente…meditate!”. E tra gli hashtag scelti a corredo del post, compaiono anche #isteria e #orgoglioitaliano.