Covid, D’Incà: “Non spegnere l’economia, avere massima attenzione”

ROMA – “Siamo in un momento ancora difficile, abbiamo avuto 16mila casi ieri, l’attenzione deve essere massima. Siamo intervenuti per fare in modo di diminuire i casi tra le persone e diminuirei il carico all’interno delle terapie intensive. Ci vuole del tempo perché le regole vengano applicate e ci siano dei risultati. La situazione è sotto controllo per ora. In questo momento aspettiamo di poter comprendere i risultati del Dpcm di domenica sera”.

Così Federico D’Incà, ministro per i Rapporti con il Parlamento e le Riforme (M5S), su Rai Radio1 all’interno di “Radio anch’io”, condotto da Giorgio Zanchini.

“C’è un fortissimo coordinamento tra governo e presidenti delle regioni del nostro paese e verifichiamo di volta in volta la situazione in modo da intervenire in maniera puntuale cercando di evitare un nuovo lockdown – ha aggiunto il ministro – Noi non vogliamo cadere in un nuovo lockdown. Siamo intervenuti già con 105 miliardi di euro e nella legge di bilancio del prossimo anno ci saranno altri 40 miliardi. Ci confronteremo con le parti sociali per aiutare tutti le persone in difficoltà. L’importante è non spegnere l’economia e avere massima attenzione”.