Damatrà in aiuto alla Croce Rossa di Casatenovo

Damatrà

Roberto Gallenda, Stefano Venturini, Davide Orlando (detto anche Benza), Marco Digiacomo e Brando Bortolami, noti e stimati musicisti con all’attivo numerosi concerti in diverse manifestazioni sia in Italia che all’estero sono i Damatrà.

I Damatrà, dammi retta in dialetto brianzolo, sono un gruppo musicale nato nel 2005 che propone un vastissimo repertorio di musiche e di danze popolarinpresenti in tutta Europa, dalla pizzica al valzer, dalle mazurke alla polka, non dimenticando lo scottish, rivisitati con sonorità moderne.

Nel loro repertorio sono presenti anche composizioni originali rispettando sempre gli schemi dei balli popolari perché la musica sia piena di energia unitamente alla danza.

Come una lacrima, composta da Roberto Gallenda e Stefano Venturini, è nata in primavera, in un periodo abbastanza tragico, inizio del covid, realizzata interamente da casa utilizzando i loro smartphone parlandosi virtualmente.

Sicuramente è stato anche il dispiacere che ci ha spinti in questa avventura perché un nostro componente e un ex membro della nostra band erano stati colpiti da covid-19, ci racconta Gallenda.

Ci tiene a sottolineare che sono stati tra i primi musicisti a comporre un brano musicale dedicato al “covid-19”.

In precedenza non avevano mai inciso nessun CD o brano singolo, ma all’epoca sentirono l’esigenza di contribuire per portare il loro contribuito alle persone bisognose.

Come una lacrima è immaginariamente dedicato ad una signora di una certa età, incontrata in una delle nostre trasferte musicali, mancata negli ultimi giorni di aprile proprio per il virus, con un modo di essere e danzare che lo avevano colpito. L’idea di non poterla più incontrare, termina Roberto Gallenda, mi ha toccato in prima persona e per questo ho deciso di raccontarlo attraverso il testo della canzone.

Questa triste storia lo ha fatto molto riflettere perché le persone più anziane sono portatrici di tradizioni, valori del passato e che allora come oggi, stanno soffrendo.

L’inedito è pubblicato sul canale Youtube dal 4 maggio, con la semplice iscrizione e con le singole visualizzazioni, si può fare beneficenza a favore della raccolta di fondi per la Croce Rossa di Casatenovo ed alcune scuole primarie disagiate che all’epoca attraversarono un periodo critico.

Insomma, con la nostra canzone speriamo di aiutare non solo da un punto di vista economico, ma anche portando un po’ di serenità e allegria” ha spiegato.

A cura Gioia logiri