Dopo vent’anni tornano i Sottotono: il 4 giugno esce il nuovo album “Originali”

44

MILANO – Dopo il grande ritorno insieme sulla scena musicale italiana con il singolo “Mastroianni”, a vent’anni dall’ultimo lavoro in studio, Big Fish e Tormento annunciano l’uscita del nuovo album dei Sottotono, “Originali”, che sarà disponibile da venerdì 4 giugno. E’ in preorder il vinile speciale blu in tiratura limitata (già sold out la prima tiratura limitata di cd e vinili autografati e numerati a mano e il vinile bianco). Il nuovo disco del duo comprende tredici tracce: sei inedite e sette fra i brani di grande successo dei Sottotono, riarrangiati e rivisitati insieme a numerosi e prestigiosi esponenti del panorama musicale, che con grande entusiasmo hanno preso parte al nuovo progetto con diversi contributi speciali.

“Originali” è il manifesto dei Sottotono, veri originator di un suono, che precorrendo i tempi hanno sancito la nascita e lo sviluppo della musica urban in Italia e che raccontano così il loro ritorno: “Più che di una scintilla che ha riacceso un fuoco, questa ripartenza è frutto di una linfa vitale che non ha mai smesso di scorrerci sottopelle e, quando è riemersa, abbiamo subito capito che era come se questi vent’anni non fossero mai passati. Sottotono per noi sono più di una parte di carriera. È il nostro primo amore per la musica, è una famiglia, è un mondo di ricordi che nessun incidente di percorso e nessuna rottura temporanea ha potuto scalfire”.

I Sottotono sono ufficialmente tornati, anticipando il disco con un singolo, “Mastroianni”, un instant classic dove si trovano “le due anime dei Sottotono: quella del gusto classico, e quella di chi sa giocare a modo suo. Anime per cui siamo stati amati e odiati…”. Non è una sorpresa, non è un gesto di rottura, non è una provocazione: è una canzone ricca di anima e stile, con un testo intenso che non si nasconde e non nasconde, adagiata su un abito strumentale (e visuale) di primissima classe, di un’eleganza che è da un lato fresca e dall’altro senza tempo. Anche perché i Sottotono sono tornati sì, ma per restare.