“Egoista”, il videoclip del brano di Shari presentato a Sanremo

101
shari ph alina brag
Shariu – Ph. Alina Brag

Da oggi, giovedì 9 febbraio, è in radio e su tutte le piattaforme digitali “Egoista” (https://columbia.lnk.to/Egoista; Columbia Records/Lebonski 360°/Sony Music Italy), con cui Shari è in gara tra i big della 73^ edizione del Festival di Sanremo. Il brano è scritto dalla stessa Shari e composto insieme a Maurizio Pisciottu (Salmo), Riccardo Puddu, Luciano Fenudi. Online anche il video, diretto da Nikolaj Corradinov. In questa canzone è racchiuso tutto il mondo musicale di Shari, la sua voce riesce a modularsi passando dal soul al pop con influenze urban, ma senza mai snaturarsi. Il brano racconta di quanto a volte nella vita si corra il rischio di essere egoisti in amore pur di non restare soli.

“Egoista è nato una sera d’estate – racconta Shari – Da un po’ di tempo ero bloccata, non riuscivo a scrivere, poi all’improvviso le parole sono uscite da sole. Mia sorella mi ha dato la carica che mi serviva per farlo ascoltare anche in studio. È piaciuto molto, lo abbiamo prodotto ed è diventata la canzone che presto ascolterete tutti. Sono molto legata a questo brano perché mi ha risvegliata”.

Nella serata di venerdì 10 febbraio, dedicata alle cover, Shari duetterà con Salmo, portando sul palco un medley di Zucchero Sugar Fornaciari.

L’artista ha già dato prova di che pasta è fatta con l’intima ballad “Sotto voce”, quasi una confessione a cuore aperto, su una produzione di Salmo e MILES. Adesso è arrivato il momento di mostrare tutte le sue mille sfaccettature.

Shari, classe ’02, nata in provincia di Gorizia, Shari entra in contatto sin da piccola con la musica. Il suo talento è sotto gli occhi di tutti fin da subito. A soli 13 anni ha già convinto pubblico e critica partecipando a “Tu si que vales”, e nello stesso anno accompagna, come opening, Il Volo durante le tappe italiane del loro tour. Nel 2019 anche le sue doti da autrice ottengono riconoscimenti importanti: “Sale”, scritto per Benji & Fede, viene certificato disco d’oro. Nello stesso anno, con “Stelle” Shari partecipa a Sanremo Giovani. Il 2020 è un anno di transizione per l’artista, che inizia un percorso di ricerca della propria cifra stilistica, sperimentando su sonorità e atmosfere diverse, ispirata dal lavoro di artiste eclettiche come Little Simz, Pip Millett, Arlo Parks, FKA Twigs. Una voce delicata ma forte, in grado di catturare l’ascoltatore sin dalla prima nota, e capace di spaziare senza limiti o paletti di sorta: nella musica di Shari confluiscono le sonorità black, il nu-soul, l’r&b, ma anche l’urban, il rap, il pop, il mondo dell’elettronica. Un progetto che fa della metamorfosi continua il suo punto di forza. Dopo aver contribuito a “L’angelo caduto”, contenuta in “FLOP” di Salmo, Shari ha iniziato a pubblicare diversi singoli, testimonianze della sua voglia di sperimentare: “FOLLIA”, “NO ONE ELSE”, “Un altro giro”, “Lo Detesto”; partecipa anche a “TESTAMENTO – La resa dei conti”, brano scelto come colonna promozionale da Sky Italia per Gomorra 5. A queste pubblicazioni fa seguito “Fake Music”, il primo EP dell’artista, nato dalla forte influenza della musica dance sul sound contemporaneo. Nei mesi successivi sale su alcuni dei palchi del palasport più importanti d’Italia, come opening act del FLOP tour di Salmo.