Esce il 17 maggio “Balìa”, il nuovo ep di Delmoro

MILANO – “Balìa” è il titolo del nuovo ep di Mattia Del Moro, in arte semplicemente Delmoro, in uscita il 17 maggio per Carosello Records. L’artista si è già fatto notare con i due singoli precedenti, “Filippiche” e “Idiosincrasia”, brani di un artista emergente tra i più trasmessi dai network radiofonici negli ultimi mesi.

Interamente prodotto assieme a Matteo Cantaluppi (Thegiornalisti, Dimartino, Ex-Otago), “Balìa” vede Delmoro rinforzare ulteriormente il suo suono e la sua struttura compositiva, profondamente influenzati dalla tradizione della canzone italiana, dagli anni ’60 ai ’90, ma al contempo colorati con dei toni caldi, sospesi tra italo-disco e balearic. Architetto prestato al mondo della musica, quello di Delmoro si conferma un pop fatto di geometrie complesse, sospese tra il moderno e il contemporaneo.

A proposito di questi nuovi brani e della scelta del titolo, Delmoro spiega:

“Quando una parola sembra non solo racchiudere perfettamente un momento della mia vita, ma pure quello che mi sta intorno, non riesco a smettere di usarla, ed i motivi che mi spingono a farlo si moltiplicano man mano, costituendosi in una sorta di “zeitgeist” personale, e forse non solo personale. ‘Balìa’ è prima di tutto un suono, che spinge la mia mente verso territori esotici, quasi di fuga, per poi riportarmi coi suoi significati nel qui e ora, in una situazione dominata da una generale confusione, da crisi dei poteri forti, ma anche da preoccupanti ritorni vestiti da novità. Perché i significati di balìa hanno in ogni caso a che fare col potere, ed in questo periodo storico in cui sento una forte forza di cambiamento, sento però anche che siamo e forse sempre saremo in balìa di qualcosa, ora più che mai credo in balìa soprattutto di noi stessi”.

Nato in un piccolo paese della Carnia, Delmoro è cresciuto viaggiando e muovendosi per l’Europa, partendo da Venezia, dove si laurea in architettura, passando poi per Portogallo, Danimarca e Inghilterra, assorbendo così ritmi e caratteri diversificati che ne hanno amplificato la profondità di linguaggio. Il suo disco d’esordio, “Il Primo Viaggio” è un concept album su amore, autodeterminazione e crescita che ha già raccolto ottimi feedback all’uscita, accolto dalla critica specializzata come tra i migliori esordi del 2018. “Balìa” è il suo ultimo lavoro, con cui ufficializza l’ingresso nel roster di Carosello Records.