Forma fisica e protezione della pelle per l’estate 2020: ecco come

abbronzatura

La dottoressa Elisabetta Bernardi, esperta dell’Osservatorio Sanpellegrino, spiega come l’acqua ci aiuta a rimanere in forma e a proteggerci dai raggi solari

In Italia, “estate” è da sempre sinonimo di vacanze, mare, sole e divertimento. In questo anno così particolare, in cui molti italiani hanno deciso di anticipare la partenza per le località di mare lavorando dalle seconde case, le spiagge della Penisola si stanno riempiendo sempre più velocemente. Un’immancabile alleata di ogni estate è sicuramente una corretta idratazione: bere la giusta quantità di acqua infatti può aiutare, insieme ad una sana alimentazione, ad arrivare preparati alla tanto attesa prova costume; inoltre, l’acqua è l’elemento chiave per combattere i pericoli di un’esposizione prolungata al sole, prevenendo scottature e assicurando un’abbronzatura duratura.

Idratazione e perdita di peso

Più si è idratati, più il nostro organismo è efficace: sia quando si parla di attività cognitiva che di metabolismo. Molte ricerche suggeriscono, infatti, come un corretto apporto di acqua possa aiutare a perdere peso in diversi modi. Per esempio, bere molto aiuta a ridurre l’appetito e ad aumentare il metabolismo.

“Quando avvertiamo lo stimolo della fame, mangiare non è sempre la risposta giusta, una lieve disidratazione è spesso scambiata dal cervello per fame ed è possibile diminuire l’appetito semplicemente bevendo acqua. Questa promuove la sazietà con un effetto meccanico di dilatazione delle pareti dello stomaco inviando al cervello segnali di “pienezza”. Spiega la dottoressa Elisabetta Bernardi, Biologa specialista in Scienza dell’Alimentazione e membro dell’Osservatorio Sanpellegrino.

Inoltre, consumare acqua poco prima di mangiare può diminuire lo stimolo della fame. Una ricerca[1] del 2016, sostiene, infatti, che le persone che bevono due bicchieri d’acqua immediatamente prima di un pasto mangiano il 22% in meno rispetto a coloro che non lo fanno.

Acqua e protezione dai raggi solari

Una sana e corretta idratazione è un elemento fondamentale per combattere i danni che i raggi solari possono recare alla pelle. Un deficit di acqua nell’organismo può causare disidratazione dei tessuti e disturbi funzionali come l’invecchiamento e l’infiammazione della pelle.

“L’aspetto della pelle sulle labbra, sul viso e sugli arti è un riflesso diretto dello stato di umidità del corpo. l’assunzione di acqua è risultata essere uno dei fattori protettivi dell’invecchiamento della pelle e della visibilità delle rughe in uno studio[2] che ha coinvolto più di 450 soggetti e che ha messo in relazione il danno all’epitelio dovuto ai raggi solari o foto invecchiamento. – conclude la dottoressa Bernardi

Utile ricordare che possono contribuire ad una corretta idratazione anche fonti inaspettate come frutta e ortaggi, alimenti composti per l’80-90% da acqua. Le persone che seguono una dieta ricca di liquidi ma anche di frutta (fresca o in guscio, come noci o mandorle), verdura e pesce, riscontrano, infatti, un minor numero di danni alla pelle.

[1] Corney RA, Sunderland C, James LJ. Immediate pre-meal water ingestion decreases voluntary food intake in lean young males. Eur J Nutr. 2016 Mar;55(2):815-819. doi: 10.1007/s00394-015-0903-4. Epub 2015 Apr 18. PubMed PMID: 25893719.

[2] Palma L, Marques LT, Bujan J, Rodrigues LM. Dietary water affects human skin hydration and biomechanics. Clin Cosmet Investig Dermatol. 2015;8:413-421. Published 2015 Aug 3. doi:10.2147/CCID.S86822 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4529263/