Fuorisede è il disco di debutto di Marasmo: l’intervista

14

fuorisede marasmo

Scritto da Manuel Marasco e Umberto Matera prodotto da Umberto Matera e Pierfrancesco Speziale (aka Labbè)

Giovedì 14 ottobre 2021 è uscito per iSugo Records fuorisede, l’EP di debutto di Marasmo che segue i precedenti singoli fuori, scumm e mrs2l. Un disco che sa di casa, quella divisa con altre mille persone, quella fredda e con la dispensa vuota, un disco che sa di frenesia cittadina, che scava nell’underground di Milano e ne offre una visione del tutto nuova. marasmo (rigorosoamente tutto minuscolo) si impone così nella scena urban, con un marchio da fuorisede. Marasmo ci ha gentilmente concesso un’intervista.

”fuorisede” è il tuo disco di debutto, di che cosa si tratta?

“fuorisede” racconta in 5 brani la mia esperienza da studente fuorisede nella città di Pescara. I 5 brani sono diversi fra loro e descrivono vicende diverse, ma condividono lo stesso status, che fa da filo conduttore.

Cosa vuoi trasmettere con questo brano?

Vorrei che agli ascoltatori arrivasse la mia versione sul tema dell’illusione che diventa una delusione.

Che tipo di accoglienza ti aspetti?

Mi aspetto che la gente possa affezionarsi a questi brani, preparandosi anche ad ascoltare i prossimi. Mi piacerebbe sapere che qualcuno si è ritrovato nelle mie storie da fuorisede.

Come ti sei avvicinato al mondo della musica?

Ho iniziato da piccolo: la musica ha sempre accompagnato le giornate della mia famiglia. Intorno al periodo delle elementari però mi sono appassionato al pianoforte tramite un corso e successivamente ho iniziato a scrivere le prime canzoni praticamente per gioco.