Giornata mondiale api, Centinaio (Mipaaf): “Comunicare loro ruolo irrinunciabile alle nuove generazioni”

18

Gianmarco CentinaioROMA – “Le api sono fondamentali: per l’agricoltura, per il pianeta, per la vita di ciascuno di noi. Sono sentinelle della salute dell’ambiente. Dal loro servizio d’impollinazione dipendono gran parte delle produzioni agricole e la difesa della nostra biodiversità”. Lo ricorda il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio, in occasione della quinta Giornata mondiale delle api.

“Purtroppo anche loro subiscono le conseguenze del cambiamento climatico. Ecco perché – afferma il sottosegretario – lo scorso anno abbiamo lavorato affinché, per la prima volta, anche la filiera apistica fosse inclusa nel fondo di solidarietà nazionale per le aziende colpite dalle avversità atmosferiche con un contributo di 5 milioni di euro. In un momento in cui la sostenibilità è al centro dell’agenda politica europea e nazionale, è giusto riconoscere al settore l’importanza che merita. Nell’ultima legge di bilancio sono stati stanziati per il comparto apistico nel 2022 circa 8 milioni di euro con l’obiettivo di sostenere le forme associative nazionali, garantire l’impollinazione e aiutare la pratica dell’allevamento e del nomadismo. Di questi fondi 500 mila euro sono stati destinati alla tutela delle api regine italiane”.

Il miele Made in Italy “è un prodotto naturale e di qualità e stiamo studiando forme che lo certifichino e lo tutelino. Puntiamo a valorizzare il lavoro dei nostri produttori e rispondere alle richieste dei consumatori che vogliono sempre di più un prodotto che sia buono e garantito, come è il miele cento per cento italiano. Vorrei infine esprimere il mio plauso per le sempre più numerose iniziative che riguardano queste nostre preziose alleate: bombe di semi, pratiche di guerrilla gardening, i tanti progetti in Italia che spesso coinvolgono anche le scuole. Dobbiamo comunicare il ruolo irrinunciabile delle api e farlo soprattutto proprio alle nuove generazioni, perché comprendano che investire nelle api vuol dire investire nel loro futuro”, conclude Centinaio.