I Litfiba compiono 40 anni

125
Litfiba
Piero Pelù e Ghigo Renzulli

FIRENZE – I Litfiba compiono 40 anni oggi, 6 dicembre. Questo il messaggio postato dalla band sulla sua pagina Facebook ufficiale, pubblicando anche alcune foto della prima storica esibizione alla Rockoteca Brighton di Settignano: “Tanti auguri Litfiba. In attesa di festeggiare in sicurezza tutti insieme e di persona il nostro 40° compleanno ecco a voi queste foto uniche, dall’archivio di Piero, del primo concerto alla Rockoteca Brighton del 6-12-1980. Lunga vita ai Litfiba!”.

Dunque Piero Pelù e Ghigo Renzulli confermano indirettamente che i Litfiba al momento sono soltanto in pausa, negando per l’ennesima volta le voci di uno scioglimento. Questo, invece, il pensiero di Fabrizio Simoncioni, tastierista e tecnico del suono: “Erano i primi mesi del 1990 quando conobbi ed ebbi la fortuna di lavorare con Piero, Ghigo, Antonio & company, per la cover de “Il Tempo di Morire”. Poi, quello stesso anno i Litfiba decisero di far registrare a me uno dei loro capolavori: l’album El Diablo! Da lì nacque una grande amicizia e collaborazione che portò alla realizzazione di Sogno Ribelle, Colpo di Coda, Terremoto e Lacio Drom sempre in qualità di recording & mixing engineer (e qualche coro). Poi, nel 2016, dopo 7 anni con Ligabue e la mia lunga parentesi all’estero, mi scelsero per realizzare Eutòpia e per accompagnarli dal vivo come tastierista. Oggi compiono 40 anni, e sono indiscutibilmente parte integrante della storia del rock italiano! Sono orgoglioso di aver fatto parte di una realtà così importante della nostra musica (oltre ad essere riconoscente per aver ricevuto, grazie a loro, il mio primo disco di platino nel 1991!). Grazie Piero Pelù, Federico Ghigo Renzulli e tutti i compagni di un meraviglioso viaggio (Antonio Aiazzi, Gianni Maroccolo, Roberto Terzani, Daniele Bagni, Franco Caforio, Federico Sago Sagona, Federico Poggipollini, Daniele Trambusti, Luca Martelli, Ciccio Li Causi e tutti quelli che hanno fatto parte della magia). Un pensiero speciale va obbligatoriamente a Ringo e Candelo”.