“Il guastafeste”, il singolo della band marchigiana Tribunale Obhal

27

tribunale obhal

“Non tutti riescono a raggiungere i propri obiettivi. Per certe persone è tutto facile, certo, ma per alcuni, dopo infiniti sacrifici non si presenta nemmeno l’opportunità. Ci sono anche quelli che ci provano e riprovano e sì, alla fine ci arrivano”

Nuovo progetto discografico per la band marchigiana Tribunale Obhal, in radio e negli store digitali con il singolo “Il guastafeste” (di M. Bellocchi / F.Boschini / L.D’Addesa / T.Golaschi), brano dalle sonorità indie/rock, che parla dell’ultimo difficile o impossibile passo che serve a raggiungere un obbiettivo.

I Tribunale Obhal ci hanno gentilmente concesso un’intervista.

“Il guastafeste” è il vostro nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Rappresenta una situazione in cui tutti noi ci siamo trovati almeno una volta nella vita. Quella in cui provi instancabilmente a raggiungere un obbiettivo e va tutto a rotoli quando ci arrivi davvero vicino.

Cosa volete trasmettere con questo brano?

Quello che cerchiamo di trasmettere però è la consapevolezza che, magari non per colpa nostra, ma anche per situazioni vissute in passato ad esempio, a sabotarci il più delle volte siamo proprio noi stessi. Quindi spronare chiunque ascolti ad essere più forte dei propri limiti e, non stare sempre a sentire quella strana, ma dolce “vocetta” che chiama e ordina di rovinare tutto, nonostante a volte sia davvero insistente. Anche se spesso, certi individui, alla fine sembrano provare piacere nel seguirla.

C’è anche un videoclip, come si caratterizza?

Al momento non è previsto, dato che abbiamo altri progetti e novità in uscita, ma mai dire mai. Ci è già capitato di realizzare il videoclip di un singolo molto dopo la sua release e non è andata di certo male.

Come nasce la vostra band?

Siamo un gruppo di amici provenienti dalla stessa città natale, Marotta (PU). Ci conoscevamo già da tempo e, dopo anni passati a suonare in svariate Cover band ognuno per conto proprio, abbiamo deciso di unirci e provare seriamente ad entrare nel mondo della musica. Col nostro primo ep (Tribunale Obhal) abbiamo conquistato il Festival giovani x la musica dell’orchestra sinfonica Rossini di Pesaro a Giugno 2017, subito dopo il nostro esordio. Con il nostro primo album (Rumore in aula) abbiamo vinto il Tour Music Fest di Roma a Dicembre 2018, premiati con un Tour nazionale, realizzato l’anno seguente. Poi, purtroppo, in questi ultimi 2 anni di pandemia una minima botta d’arresto c’è stata naturalmente, ma noi non ci siamo mai fermati, anzi. In questo periodo abbiamo lavorato come non mai ai nostri prossimi progetti. “Il guastafeste” ne è la prima dimostrazione! Non sarà ne la pandemia ne nient’altro a fermarci.