“Il Tempo”, singolo di Albi Fux: “Un viaggio lungo la linea della vita”

30

albi fux

“Il Tempo è un viaggio a suon di respiri lungo la linea della vita, sottolineando l’importanza di dare valore ad ogni minuto, passato, presente e futuro”

Fuori da venerdì 27 maggio per Le Stanze Dischi il nuovo singolo di Albi Fux dal titolo Il Tempo. Con questo secondo capitolo musicale dell’anno, che anticipa l’uscita del suo primo EP, l’artista si interroga, senza prendersi troppo sul serio, sul valore del tempo e sull’utilizzo che ne facciamo quotidianamente. Al giorno d’oggi, siamo sicuri di stare gestendo bene il tempo che abbiamo?

Albi Fux ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Il Tempo” è il tuo nuovo singolo, di che cosa si tratta?

Il Tempo è un viaggio lungo la linea della vita, che descrivo nelle strofe. In ogni fase viviamo qualcosa di personale ma allo stesso tempo universale, perché ci passiamo tutti. Nel ritornello invece cambio direzione e aggiungo una mia riflessione sull’oggi. Gli schermi. Uno smartphone, la tv, ma anche il monitor del pc al lavoro. Siamo sicuri di stare spendendo bene il tempo che abbiamo?

Cosa vuoi trasmettere con questo brano?

Vorrei aiutare tutti a prendere maggiore coscienza con se stessi, ogni tanto è bello guardarsi indietro e vedere il percorso che si è fatto, così come bisogna sempre guardare avanti costruendo la propria vita passo, passo, spendendo al meglio il tempo presente. Ed è proprio qui che parte la mia riflessione sulle tecnologie. Sono testimone (anche direttamente su me stesso) di mezze ore, o anche ore letteralmente buttate a guardare lo schermo dello smartphone. Si cercano le notizie, si guarda cosa hanno fatto gli altri, così per noia. Anche se abbiamo magari una miriade di belle cose da fare, dalla passeggiata, al leggere un libro o semplicemente a curare passioni o impegni più edificanti. Non disperdiamo il nostro tempo, perché non è infinito.

Che tipo di accoglienza ti aspetti?

Quello che mi aspetto sono sicuramente buoni riscontri dagli ascolti che riuscirò ad avere nel mio piccolo. Quello che spero è che il brano possa essere ascoltato da tutta Italia.

Come nasce il tuo progetto musicale?

Nasce dall’esigenza di esprimermi al 100% come me stesso, senza filtri, né compromessi. Fino ad oggi ho creato tanta musica, ma in contesti differenti e comunque bellissimi, ma nei quali qualche compromesso va sempre fatto, o comunque ci sono dei tempi da rispettare. Qui invece “Il Tempo” è tutto nelle mie mani!