I brani più celebri de Il Volo: ecco la nostra Top 10 [VIDEO]

il volo matera

Un trio di voci che ha saputo riscoprire e reinterpretare la musica italiana nel mondo: ecco la playlist dei 3 cantanti più amati all’estero

Nel 2009 hanno esordito nel Talent Show di Rai 1 “Ti lascio una canzone” condotto da Antonella Clerici: notati da Michele Torpedine, già manager e collaboratore di artisti come Zucchero Fornaciari, Andrea Bocelli e Biagio Antonacci, i tre cantanti de Il Volo hanno riscritto la storia della musica leggera italiana. Le hanno dato nuova linfa vitale e l’hanno resa ancora più popolare sulla scena internazionale.

Negli anni hanno costruito, infatti, una carriera invidiabile: sono stati i primi artisti italiani ad avere sottoscritto un contratto con una grande etichetta discografica americana. Nominati per ben due volte ai Latin Grammy e con oltre due milioni di dischi venduti in tutto il mondo, il trio ha vinto il Festival di Sanremo nel 2015 con il brano “Grande amore”.

Nel 2019, poi, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble hanno ottenuto nuovamente il podio a Sanremo con Musica che resta e pubblicato, il 22 febbraio, l’album Musica: quest’ultimo, prodotto da Sony Music, ha visto anche la collaborazione dei tre con Gianna Nannini.

Questo e altro sono loro: Il Volo. Ecco allora la Top 10 de L’Opinionista, che ha selezionato apposta i brani più famosi interpretati da loro: interpreti di una musica dal gusto classico che si fonde con la modernità.

Grande amore

Uscito con l’Ep del 2015 e prodotto da Sony Music, è il brano del grande debutto sul palco dell’Ariston. Il titolo non lascia dubbi in merito al significato del testo: tratta dell’amore giovanile e dell’intensità che si vive solo quando un sentimento è davvero profondo. La genesi del testo è curiosa: scritta da Francesco Boccia e Tommy Esposito e pensata come una ballata rock, originariamente Grande amore era destinata ad altri interpreti. Per un problema legato al limite d’età massimo consentito al Festival di Sanremo, infatti, il duo delle nuove proposte Opera pop non poté partecipare. Fu Carlo Conti, già noto e amato conduttore Rai, che ebbe l’idea di farla cantare al Volo con le opportune modifiche vocali. Un’intuizione felice, si potrebbe dire.

L’amore si muove

Prima traccia estratta dell’album omonimo, L’amore si muove è un brano che vede la luce nel 2015. L’album, prodotto da Celso Valli e Michele Torpedine, contiene inediti, rivisitazioni e cover. È il caso di L’amore si muove: brano dalla ritmica moderna, cadenzata dalla voce potente dei tre, che fu al centro di diverse critiche che sollevavano l’ipotesi di plagio. La traccia, seppur in parte somigliante a Nel nome del padre di Francesco Renga, vede lo stesso Renga partecipare al riarrangiamento e alla stesura del nuovo testo, insieme a Luca Chiaravalli. Non si tratta di una cover né tantomeno di un plagio; semmai di un omaggio.

Musica che resta

Altro pezzo che proviene direttamente dal palco dell’Ariston. Musica come forma di amore; amore che si trasforma in musica: è l’onnipresente dicotomia, il marchio di fabbrica che caratterizza i testi del Volo e li rende così apprezzati all’estero e in Italia. Musica come dimensione quotidiana ed eterna: questo è il messaggio della canzone, che punta a schiudere le frontiere de Il Volo verso sonorità più attuali, ma senza tradire la vocazione lirica cui i tre tenori hanno abituato il loro pubblico. Non a caso, secondo alcuni, della produzione è stato incaricato Michele Canova Iorfida, già produttore di Tiziano Ferro, Jovanotti, Fedez e Fabri Fibra.

Fino a quando fa bene

Quinta traccia estratta dall’album Musica: si tratta di uno dei tre inediti contenuti nel disco del 2019. La tematica, tanto cara a Il Volo, è quella amorosa: il bel canto è onnipresente, tuttavia si notano degli echi pop che rendono il brano appetibile anche per un pubblico più giovane.

Vicinissimo

Secondo inedito proveniente sempre dall’album Musica del 2019: La voce del silenzio porta le firme di Davide Petrella e di Dario Faini, che si sono occupati rispettivamente del testo e della musica. Una ballad eseguita al pianoforte che da voce a riflessioni introspettive legate alla vicinanza di chi si ama: un brano che prosegue nella scoperta e nello sviluppo di quella vena pop che è diventata ormai una componente stabile nella musica del Volo.

Nella nostra playlist anche le seguenti tracce:

  • La voce del silenzio
  • Granada
  • Nel blu dipinto di blu
  • Un amore così grande
  • Nessun dorma (Turandot)