Influenza australiana 2022, Galli: “La peggiore dal 2009, vaccinarsi”

23

MILANO – “Siamo di fronte alla peggiore stagione influenzale, come numero di casi, vista almeno dal 2009. Con la circolazione ancora presente di Sar-Cov-2 il peso per il sistema sanitario, in questo momento, è notevole. Complessivamente non è una bella situazione”. A dirlo all’Adnkronos Salute è Massimo Galli, già direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano secondo il quale, nonostante siamo arrivati “probabilmente al picco, vale ancora la pena vaccinarsi”.

“Certo – continua Galli – l’immunizzazione in questo momento è un po’ come chiudere la stalla quando sono scappati i buoi. La campagna vaccinale doveva essere anticipata un mese e mezzo fa. Purtroppo la politica si è occupata della politica, ma pochissimo della salute. Abbiamo sentito parlare di vaccinazione con grandissimo di ritardo”.