Installazione zanzariere: tutto quello che c’è da sapere

91

zanzariera casa cuore

Le zanzariere sono indispensabili in ogni abitazione per difendere i varchi come porte e finestre comunicanti con gli ambienti esterni dagli insetti, senza impedire il passaggio d’aria. Esse sono costituite da una rete molto fitta, in genere realizzata in nylon, che impedisce il passaggio degli insetti. Inoltre, possono essere chiare oppure scure; in questo caso si ottiene anche protezione dai raggi solari. L’installazione delle zanzariere può essere fatta autonomamente, se si ha una buona manualità e pazienza, oppure ci si può affidare ad un professionista. In questo caso, il prezzo dell’installazione delle zanzariere dipende dal tipo di zanzariera scelta, delle misure, nonché dal metodo di apertura (orizzontale o verticale).

Tipi di zanzariere

Quando si vuole provvedere all’installazione delle zanzariere è bene considerare prima quale tipologia si ha intenzione di istallare:

  • Zanzariere elettriche: sono delle zanzariere che possono essere aperte e chiuse in maniera automatica, e controllabili anche da remoto. Le versioni più tecnologiche, infatti, sono collegate a pratiche app.
  • Zanzariere a rullo: si tratta del tipo di zanzariera più diffusa, poiché facili da installare e disponibili in molteplici misure. Nella maggior parte dei casi si adattano facilmente a finestre con misure differenti.
  • Zanzariere a scomparsa: sono delle zanzariere che possono essere installate direttamente all’interno dell’infisso. Proprio per questo, scompaiono quasi una volta chiuse, permettendo agli ambienti di essere maggiormente illuminati dai raggi esterni.
  • Zanzariere magnetiche: questo tipo di zanzariera è caratterizzato da calamite poste alle estremità, che le rende molto facili da aprire e da chiudere. Inoltre, sono tra i modelli più economici in commercio.
  • Zanzariere scorrevoli: sono delle zanzariere molto resistenti, che possono essere installate sia in maniera orizzontale che verticale, a seconda della finestra.
  • Zanzariere plissettate: è un tipo di zanzariera moderna, con una chiusura definita a “fisarmonica”. Proprio per questo, riescono a scomparire completamente una volta chiuse, con un bell’effetto estetico.

Come funziona il bonus zanzariere?

Se si ha intenzione di installare le zanzariere nella propria abitazione è possibile anche accedere alle detrazioni fiscali previste dall’alveo del bonus 110%. In questo caso, vi è una riduzione delle imposte (IRPEF o IRES) per un importo pari al 50% della spesa. La somma sulla quale può applicarsi tale detrazione fiscale, è quella concernente l’installazione zanzariere (schermatura, posa in opera, opere accessorie, spese professionali), la rimozione di quelle vecchie, nonché le prestazioni del professionista incaricato per predisporre la pratica ENEA (Agenzia Nazionale Efficienza Energetica) e le imposte da corrispondere al comune. La detrazione avviene in dieci anni, rateizzando l’importo. Vi sono, però, delle caratteristiche che le zanzariere devono avere per poter beneficiare del bonus. Esse devono essere in grado di schermare i raggi solari, poi devono essere fissate in modo stabile (sono escluse, pertanto, le zanzariere facilmente smontabili e rimontabili autonomamente); devono proteggere una superficie vetrata esposta a sud, ad est oppure ad ovest (quindi non a nord, nord-est oppure nord-ovest); devono essere regolabili a seconda delle esigenze ed infine devono essere necessariamente conformi alle normative in materia di efficienza energetica nonché possedere il marchio CE. Non è possibile, invece, richiedere la detrazione fiscale per richiedere la sostituzione di singoli componenti, come ad esempio la rete.