Kula Shaker giovedì 15 dicembre a Parma per la chiusura del Barezzi Festival

17

PARMA – Dopo il grande successo degli appuntamenti dall’8 al 12 novembre a Parma e provincia, Barezzi Festival annuncia l’ultimo grande ospite internazionale della sua sedicesima edizione, dal titolo “Sinfonia”. Giovedì 15 dicembre alle ore 21 presso il Teatro Regio di Parma arrivano infatti, per un’unica data italiana, gli ultimi grandi eretici del rock britannico: i Kula Shaker. Biglietti disponibili da lunedì 21 novembre alle ore 12 su Vivaticket e Postoriservato. Info: www.barezzifestival.it, www.teatroregioparma.it. Prezzi: platea 40 euro + dp, palchi centrali 37 + dp, palchi laterali 35 euro + dp, loggione 28 euro + dp.

La band capitanata da Crispian Mills, che prende il nome da un re indiano del nono secolo, è uno dei gruppi più popolari della scena musicale britannica post Brit-pop grazie al suo vincente mix esoterico di riff psichedelici, mantra e misticismo rock and roll. Quest’anno ha fatto ritorno dopo anni di attesa con 1st Congregational Church of Eternal Love & Free Hugs, un doppio album pieno di energia, vitalità e melodie omicide. Quindici canzoni ardenti in cui si incrociano vari generi e si affrontano temi universali: l’amore contro la paura, la libertà contro l’autocrazia, colonialisti contro indiani, l’impero contro la ribellione.

Un disco che dimostra che “Once & Future King” è senza dubbio tornato, rivitalizzato e pronto a reclamare il trono. Ad aprire il concerto saranno gli allievi del Conservatorio di Parma che, nell’ambito del progetto Barezzi Evergreen, faranno incontrare in modo virtuoso musica sinfonica e musica pop.

Un live imperdibile che conclude al meglio questa edizione di Barezzi Festival, dopo il successo delle cinque giornate di festival a novembre, che hanno registrato più di 3500 presenze e ospitato 178 artisti in 5 giorni di concerti ed eventi, con migliaia di contatti registrati sulle pagine social del festival e oltre 2300 ingressi agli appuntamenti in streaming di Barezzi Lab. Barezzi Festival, che prende il nome da Antonio Barezzi, l’illuminato mecenate di Giuseppe Verdi che ne intuì il genio e ne sostenne gli studi e l’inizio della carriera, è organizzato e prodotto dalla Associazione culturale Luce in coproduzione con la Fondazione Teatro Regio di Parma, con la direzione artistica di Giovanni Sparano.