La poestessa Giusy Finestrone presenta la quarta silloge poetica “Cosole”

SIRACUSA – Giusy Finestrone è il ritratto della sicilianità: solare, sempre sorridente e cordiale. Ed ha anche un dono straordinario. Giusy infatti compone poesie. I suoi sono degli scritti fatti col cuore e che arrivano dritti al cuore di chi legge. La Finestrone, già premiata dall’Accademia nel 2017, ha ora donato al Presidente dell’Accademia delle Prefi l’ultima silloge poetica “Cosole”.

Un’opportunità per il direttivo e per tutti i membri dell’associazione di leggere ed emozionarsi nella lettura di alcune poesie: ‘Anima Solitaria’, ‘Apri I tuoi occhi’ e ‘Seppellire il dolore’. In ‘Console’ traspare quella vena di malinconia e di umanità che è propria degli animi sensibili, che la contraddistingue e nello stesso tempo distingue dal mondo di oggi fatto spesso di superficialità e fredda razionalità”.

E noi non possiamo che essere in sintonia con quanto è stato evidenziato dal suo Maestro Michele Melillo, in quanto, dopo aver letto e apprezzato non poche delle sue opere, si sente di dire a trecentosessanta gradi che in Giusy Finestrone si respira aria pura, sincerità, amore per la propria terra e per gli altri, gioia nel ricordare, speranza nel dopo, il tutto vissuto ed interpretato nel segno di una amore universale e per la propria terra. L’Accademia delle Prefi, con il Presidente Salvatore Battaglia, da sempre ha voluto sottolineare l’alta professionalità di alcune presenze e la speranza di vedere altri protagonisti trovare, la giusta e meritata visibilità nel panorama del mondo dello spettacolo, delle arti e delle professionalità di eccellenza nella nostra amata isola.