La Rhomanife band come Djokovic: niente concerti all’estero se sarà obbligatorio il vaccino

ROMA – Come Novak Djokovic, l’attuale numero uno del tennis mondiale, anche i Rhomanife, reggae band internazionale indipendente, sta valutando la possibilità di non eseguire eventi live e concerti all’estero, qualora ci fosse l’obbligo del vaccino per poter viaggiare nelle altre nazioni.

Dal 1985, dopo 35 anni di attività, dopo tanti live di successo, in numerose nazioni come la Spagna, l’Albania, l’Ungheria, la Svizzera, 2 tour in Repubblica Ceca, a Malta, la Rhomanife band sarà purtroppo, costretta a diffondere le vibrazioni positive e il messaggio d’amore, solo attraverso altri mezzi di trasmissione musicale audio-video.

Questa settimana sul canale YouTube si pubblicherà un’altro video-brano, intitolato ”Vivi”, in home music, tratto dal cd In The Sky.