“Le regole del gioco” e gli altri spettacoli a Tor Bella Monaca

27

le regole del gioco

Il prossimo mercoledì 4 gennaio riprendono gli spettacoli al teatro TBM con “Le regole del gioco”. Fino all’8 gennaio rappresentazioni musicali e dedicate ai bambini

ROMA – Da mercoledì 4 a sabato 7 gennaio “Le regole del gioco”, per la regia di Roberto Belli, ha le parvenze del thriller. Lo spettacolo prodotto dalla Compagnia romana Linea di Confine racconta di un uomo e una donna, interpretati da Marco Aceti e Sara Colelli, che un tempo si sono amati e ora accantonano ogni parvenza di umanità, affrontando una resa dei conti illusoria e definitiva. “Le regole del gioco” dunque affronta una tematica attuale, narrata attraverso uno sguardo privo di preconcetti, risaltando la metamorfosi di un amore quando si trasforma per uno dei due in disinteresse e poi, per entrambi, in rancore, disprezzo, odio viscerale. La crudeltà e l’inganno fanno da sfondo a tutta la vicenda, costringendo chi assiste a sospendere e rivedere continuamente il giudizio sull’apparente natura dei personaggi. I due protagonisti, grazie alla guida del regista implacabile nel descrivere le virtù e le miserie dell’animo e della psiche umana, trascinano lo spettatore nei meandri di una circostanza serrata e claustrofobica che disturba e fa riflettere. Assistente alla regia Eleonora D’Achille; Disegno luci Dario Germani; Scenografia e costumi Federica Sollazzo; Tecnico luci e audio Renato Barabotti.

“La vita al contrario – Il curioso caso di Benjamin Button“ di Francis Scott Fitzgerald andrà in scena, da mercoledì 4 e giovedì 5 gennaio, in occasione dei cento anni dalla prima pubblicazione del libro “Il curioso caso di Benjamin Button” dello stesso autore. Prodotto da ArtistiAssociati, per l’adattamento teatrale di Pino Tierno e la regia di Ferdinando Ceriani, sul palco si esibiranno Giorgio Lupano affiancato da Elisabetta Dugatto. Nato ottantenne nel corpo di un bambino, Nino Cotone vive (ma solo nell’aspetto) una vita inversa. Vittima di un curioso scherzo del destino, affronta l’infanzia come se fosse un anziano e la vecchiaia come se fosse un bambino. Ha con sé una valigia in cui ha raccolto i ricordi della sua strana vita. Vuole raccontarla prima di dimenticare, prima di cadere in un eterno presente, quello dei neonati che non hanno la percezione del tempo che passa. La straordinaria favola moderna di F. S. Fitzgerald, che s’interroga sul significato della vita, in questo contesto viene trasposta in Italia, dall’Unità ai primi Anni Settanta. In questo allestimento, che dà ampio spazio all’onirico e all’immaginazione, Giorgio Lupano dà anima e corpo a quest’avventura fantastica che porterà lo spettatore a ripercorrere parte della storia del nostro paese. Numerosi sono i personaggi a cui l’attore darà voce, tra movenze e tridimensionalità, grazie a un gioco interpretativo che tocca tutte le corde: dal comico al grottesco per confluire nel drammatico. Parola, musica, immagini, canzoni sono gli ingredienti del racconto di una vita in cui il tempo, sottratto alla natura convenzionale che l’uomo gli ha attribuito, si reinventa e ci fa riflettere sul senso di un’esistenza non più scandita dalle lancette ma bensì dal sentimento. Da questo romanzo è stato tratto il film di David Fincher “Il curioso caso di Benjamin Button” del 2008 con Brad Pitt e Cate Blanchett vincitore di 3 premi Oscar. Ideazione scenica Lorenzo Cutuli; Colonna sonora Giovanna Famulari e Riccardo Eberspacher; Costumi Laura dè Navasques/costumEpoque; Foto Franco Oberto.

“Tutti hanno una vita speciale a modo loro, tutti sono qualcosa che nessun altro è, né sarà mai. Perciò io non credo che la mia storia sia più speciale di quella che vive o ha vissuto ognuno di voi. In fondo, siamo tutti fatti di carne e di sangue, e anche se capita di arrivarci per strade diverse, la destinazione resta la stessa. Quello che conta è ciò che succede prima di arrivarci e, se è vero che la memoria dà l’immortalità, oggi voglio raccontarvi la mia storia, per cercare di eludere la tappa d’arrivo, per lo meno nel vostro ricordo”.

La programmazione prosegue con “Cercasi Befana” venerdì 6 e sabato 7 gennaio. Prodotto dalla Compagnia Teatrale Giù di Su per Giù, lo spettacolo è dedicato ai bambini dai 4 anni in su e vede sul palco Camilla Bianchini, Gisella Cesari, Giorgio Volpe. L’autore e regista della pièce Giorgio Volpe parte da una domanda: cosa accadrebbe se a pochi mesi dall’Epifania, la Befana decidesse di andare in pensione?

Bisognerebbe, e molto in fretta, trovarne una nuova per salvare una delle feste più apprezzate e desiderate dai bambini. Per ricoprire un ruolo così importante, però, oltre ad una naturale predisposizione fisica, serve anche una rigida formazione. Formazione che tra i tanti step prevede quello di dover imparare ad imbruttirsi e a volare usando la scopa. Riuscirà l’aspirante Befana Mia in questa magica sfida? “Cercasi Befana” vuole così far emergere l’importanza della tenacia per il conseguimento di qualsiasi obiettivo e abbattere gli stereotipi partendo dal ribaltamento degli stessi da una visione stereotipizzata al contrario – come, ad esempio, la bellezza fisica – che ancora condizionano la possibilità di affermarsi in ambito sociale o professionale. Voce fuori campo Marina Locchi; Costumi e scenografia Giorgio Volpe; Musiche originali Paolo Sante Salvatori; Illustrazione Anita Perlini.

La settimana termina l’8 gennaio con “The story of my life”. Prodotta da Romadimoda e introdotta da Giancarlo Arientoli la performance musicale R’n’b & Soul Music Show è il debutto del nuovo progetto di Alessandra Procacci alla voce (All Together Now – Canale 5) che, accompagnata da Stefano Suale (batteria), Francesco Favari (basso) e Francesco Raucci (chitarra). In un’atmosfera blues, soul e r’n’b insieme a qualche sfumatura rock, la vocalist ci racconta come è nata la passione per la black music e quali sono i cantanti e le band che hanno segnato il suo percorso artistico. Uno spettacolo emozionante, travolgente e pieno di ritmo, un groove da lasciare senza fiato con un repertorio che parte dagli anni ’50 fino ad arrivare ai giorni nostri, con brani che hanno segnato la storia della musica portati al successo dai maggiori interpreti del panorama artistico internazionale da Stevie Wonder a Gary Moore, dai The Beatles ai Led Zeppelin, e poi Etta James, Nina Simone, Tina Turner, Janis Joplin, Pink, Amy Winehouse, Jessie J, Joss Stone, Katy Parry, Lady Gaga.

A fine spettacolo brindisi augurale con il pubblico

Teatro Tor Bella Monaca – Arena Teatro Tor Bella Monaca
Via Bruno Cirino angolo Via Duilio Cambellotti raggiungibile con Metro C o Linea Bus 20
Ampio parcheggio disponibile

Per informazioni e prenotazioni:
Telefono 062010579 (dalle 10:30 alle 19:30)
Messaggi whatsapp 3920650683
promozione@teatrotorbellamonaca.it

Botteghino: dal martedì alla domenica dalle 10,30 alle 21,30
www.teatrotorbellamonaca.it – www.teatriincomune.roma.it
Acquisto online su Vivaticket
BIGLIETTI
intero 12,00 Euro
ridotto 10,00 Euro
giovani 8,00 Euro
GIFT CARD 78,00 Euro (10 ingressi)