Leyla, esce album “Viva” per Honiro Rookies: l’intervista

leylaOggi, venerdì 16 ottobre, esce l’album d’esordio “Viva” della rapper romana Leyla, per Honiro Rookies. L’artista ci ha gentilmente concesso un’intervista in cui ci ha parlato del suo ultimo lavoro discografico.

Il prossimo 16 ottobre esce “Viva”, il tuo album d’esordio. Ci puoi dare qualche anticipazione?

É un progetto di cui vado molto fiera. Ho cercato di non lasciare nulla al caso e di mettermi a nudo il più possibile. E’ un album molto personale, ma in cui spero si possano rivedere anche gli altri. Ci sono cuori spezzati, passione, resilienza, femminismo…insomma, ce n’è per tutti i gusti.

L’album nasce dalla necessità di raccontarti a 360 gradi. Come nasce questa necessità?

Avevo bisogno di tirar fuori tanto di ciò che avevo dentro. Ogni volta che chiudevo un brano sentivo un piccolo sasso scendermi dalla schiena, è una sensazione veramente liberatoria, quasi una rinascita.

In questo lavoro discografico non ti fermi al tuo genere di partenza. Che valore dai a questo aspetto?

Ho sempre pensato che la bellezza della musica risiedesse nel fatto che non ha vincoli. Si può provare a fare l’impensabile e senza saperlo dare vita a qualcosa di magnifico, per questo credo sia fondamentale spaziare tanto e spesso. Rimanere nella propria comfort zone può essere letale.

Malgrado la tua giovane età hai già diverse esperienze alle spalle. Ci potresti tracciare un primo bilancio della tua attività musicale e che propositi hai per il futuro?

Ho iniziato a fare musica verso i quindici, sedici anni; ero inesperta e goffa sia nella scrittura che al microfono, poi è arrivato Derua, con lui ho dato vita ai The Line Punch e la situazione è cambiata totalmente. Per la prima volta le cose iniziavano a farsi serie. Sono arrivata seconda al One Shot Game insieme a lui e dopo l’uscita del nostro primo disco abbiamo deciso di dividere le nostre strade. Da lì in poi è nata Leyla, sono arrivati i primi singoli e ora il disco. Sono attualmente a lavoro su nuovi progetti che non vedo l’ora di chiudere e mi auguro di poter continuare a fare questo per sempre, perchè è l’unica cosa che sa farmi davvero sentire viva.