“Ma cosa vuoi?”, il testo della nuova canzone di Deborah Iurato

deborah iurato

Il 10 luglio in rotazione radiofonica e streaming. La cantante: “In questo lungo periodo sentivo il bisogno di trovare la mia dimensione”

Da domani, venerdì 10 luglio, sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Ma cosa vuoi?”, il nuovo singolo di Deborah Iurato.

“Io lo so che chiederti potrebbe farmi del male, ma io non ho nessuna paura di perderti”: così canta la voce della talentuosa Deborah Iurato nel suo nuovo brano dal titolo “Ma cosa vuoi?”, un inedito in cui la giovane autrice canta la sua svolta personale, non solo da una prospettiva artistica ma anche da un punto di vista più emotivo e autobiografico. Il cambiamento non spaventa più, tutt’altro: sembra fatto esattamente su misura per lei, per Deborah, e per ognuno di noi.

Racconta l’artista a proposito del suo nuovo singolo: «In questo lungo periodo ho cercato e ricercato me stessa, provavo a scrivere qualcosa che mi appartenesse e sentivo il bisogno di trovare la mia dimensione dimenticandomi di tutto il resto. A volte ci perdiamo per ritrovarci, cerchiamo sempre di liberarci dal peso delle cose quando invece basterebbe solo seguire il ritmo giusto per vibrare».

Il videoclip ufficiale di “Ma cosa vuoi?”, diretto da Andrea Occhipinti, è stato interamente girato a Comiso grazie a un drone. Nascosta tra gli scorci della città intenta a cantare il brano c’è lei: Deborah Iurato.

TESTO MA COSA VUOI? – DEBORAH IURATO

Ti chiamo e rimani li
come se avessi un cattivo umore
come se non ci fosse il sole
come se non ci fosse il mare
caro perdonami
sei come la fila dal dottore
e prendo la macchina e vado ?

Ti chiamo e rimani li
fai finta di non sentire niente
fai finta di non capire niente
del resto tu non capisci niente
ma io che ne so tu che ne sai dici sempre di no
ma io che ne so, io che ne so non so dirti di no

Cosa vuoi da me
tu cosa ridi, cosa parli
cosa cerchi e cosa gridi
tu cosa vuoi da me
lo so già che ritorni
tu cosa vuoi da me

Io non lo so
e chiederti potrebbe potrebbe farmi del male ma io non ho
nessuna paura di chiederti
io che ne so, tu che ne sai dici sempre di no
ma io che ne so, io che ne so non so dirti di no

Cosa vuoi da me
tu cosa ridi, cosa parli
cosa cerchi e cosa gridi
tu cosa vuoi da me, da me
lo so già che ritorni
tu cosa vuoi da me, da me, da me
che cosa vuoi da me, da me, da me

Volevo una storia che
vederla sembrava più facile
credevo che fosse possibile invece è impossibile come te
ma non mi spaventi, non mi spaventi, non mi spaventa
rimango da sola

Felice e contenta
lo so già che ritorni
che cosa vuoi da me, da me, da me
che cosa vuoi da me, da me, da me
tu cosa vuoi da me, da me, da me
ma cosa vuoi da me, da me, da me
lo so già che ritorni
da me
lo so già che ritorni
cosa vuoi da me, da me, da me
cosa vuoi da me, da me, da me