Manuel Agnelli a Rtl 102.5: “La gente sta cominciando a capire quanto è importante la musica dal vivo perché manca”

91

MILANO – Manuel Agnelli, intervistato questa mattina a ‘Non Stop News’ su RTL 102.5, ha parlato del significato di fare musica in questo momento storico in cui tutti gli eventi dal vivo sono in stand by a causa del coronavirus: “Difficile fare musica in questo periodo – ha detto il leader degli Afterhours – la gente sta cominciando a capire quanto è importante perché manca. Perché è una cosa che, oltre ad aggregare le persone fisicamente, ti conforta, dà compagnia, ti fa sentire che c’è un mondo là fuori. In questo momento è veramente dura per tutti”.

“I concerti mi mancano tantissimo, mi sono accorto di essere tanto un privilegiato perché sono riuscito comunque a fare della musica, anche se in maniera indiretta in televisione quest’anno – ha proseguito Manuel Agnelli facendo riferimento alla sua esperienza come giudice a X Factor – Ma poi mi sono reso conto della fortuna che abbiamo e che ormai, dopo tanti anni, uno dà quasi per scontato, il fatto di uscire e incontrare e suonare davanti a un sacco di gente, un’emozione che non è paragonabile a nient’altro. Mi manca veramente tanto”.

COSA ASPETTARSI DAL LIVE DI MANUEL AGNELLI FEAT. RODRIGO D’ERASMO ALLA SUITE 102.5 PRIME TIME LIVE

Manuel Agnelli ha poi raccontato cosa ha pensato per il pubblico di RTL 102.5 in vista della sua partecipazione di questa sera alla Suite 102.5 Prime Time Live, un’esibizione speciale con anche qualche sorpresa: “Per questa sera faremo una serie di canzoni, soprattutto mie, degli Afterhours, però con anche un paio di cover abbastanza significative rispetto alle cose che mi hanno influenzato tanto e che mi piacciono tanto nel mondo della musica – racconta Manuel Agnelli – Sarà una cosa semiacustica, saremo chitarra e voce o pianoforte e voce con il violino di Rodrigo D’Erasmo. Cercheremo di fare cose non per forza tranquille, acustico non vuol dire noioso, speriamo di riuscire a condirle in maniera un po’ più eccitante. Siamo riusciti a fare degli arrangiamenti che secondo me non sono proprio telefonati. Sarà interessante capire se con questa formula riusciremo a divertire, non tanto quelli che già ci seguono ma il pubblico che ancora non ci conosce”.

SULLA DIFFERENZA TRA SUONARE CANZONI PROPRIE E COVER

Proprio a proposito della differenza tra le sue canzoni e le cover, il leader e fondatore degli Afterhours Manuel Agnelli conclude così il suo intervento a Non Stop News su RTL 102.5: “In teoria non dovrebbero esserci tante differenze, perché spesso gli artisti che si scrivono le cose hanno una visione che poi difficilmente riescono a comunicare fuori. Sai cosa ti è successo ma poi lo devi raccontare e deve funzionare. Quando senti una canzone scritta da qualcun altro un’interpretazione comune c’è già, è più facile poi rendere il senso della canzone, molto più difficile è rendere la personalità. Secondo me, per tutti questi motivi, è più difficile rendere una cover ma, allo stesso tempo, non è facile scrivere le canzoni. Io apprezzo molto di più gli autori interpreti che i soli interpreti”.

Subito dopo la diretta, il collegamento passerà alla Social Room, dove Paola Di Benedetto e Laura Ghislandi aspettano Manuel Agnelli per il meet&greet con i fan, collegati via Zoom. Anche questo momento di chiacchiere, curiosità e confronti dove l’artista incontra virtualmente il suo pubblico, sarà trasmesso su RTL 102.5 in diretta streaming sul sito rtl.it e sull’app.