Mario Biondi partecipa a “Estate”, singolo riarrangiato da Franco Micalizzi

30
Mario Biondi – foto di Alessandra Fuccillo

MILANO – “Estate” con la partecipazione amichevole di Mario Biondi, il singolo riarrangiato da Franco Micalizzi, è in radio, negli store e su tutte le piattaforme digitali. Il brano anticipa l’uscita del nuovo album di Franco Micalizzi “Travolto dall’irresistibile richiamo degli intrepidi anni ’60 in una notte d’estate”.

“Il lungo titolo di questo album è già la spiegazione del suo perché. Si è vero una forte nostalgia degli anni ‘60 mi ha portato a progettarlo e spero che vi porterà l’aria ed il profumo di quel periodo – racconta Franco Micalizzi – melodie belle ed ispirate, tante novità nel campo dei balli dal Twist all’Hully Gully al Cha Cha Cha al Mambo e poi altri. Chi c’era ricorderà con piacere i balli della mattonella e la piacevolezza di stringere tra le braccia una bella ragazza illudendosi magari di piacerle, almeno per quei 3 minuti in pista. E poi le fumose atmosfere del ‘Night’, le feste all’aperto d’estate sempre accompagnate da musiche molto accattivanti. Non a caso, quanti successi di quegli anni sono ancora molto conosciuti ancora oggi. Insomma ripenso a quella certa musica quel certo brivido quel dolce lasciarsi andare senza le ossessioni dei cellulari della comunicazione globale il poter essere felici e riparati nel proprio privato. Ho voluto fare un omaggio ad alcuni dei successi anni ’60 come “ESTATE” del grande Bruno Martino affidandola alla voce di un altro grande quale è Mario Biondi che ha aderito subito alla mia proposta ed al mio particolare arrangiamento del brano”.

“Ho pianto su ‘L’ultima neve di primavera’, ho gioito su ‘Lo chiamavano Trinità’ e ho giocato e passato la mia infanzia con ‘Lupin III’ – afferma Mario Biondi – Franco Micalizzi per me è un compagno. Compagno d’infanzia, compagno di vita con cui ho avuto il piacere e il privilegio di poter collaborare già in passato. Questa è una nuova avventura da vivere insieme e, come al solito, per me è un grande onore”.