“Mondo” di Cremonini compie 12 anni: “È una delle canzoni più importanti nei miei live”

33

Cesare CremoniniBOLOGNA – “Il 23 aprile 2010 usciva ‘Mondo’ feat Jovanotti. Questa canzone, scritta al pianoforte dopo una chiacchierata con Gianni Morandi allo stadio, è una delle più importanti della mia carriera, perché fece da spartiacque tra il periodo più intimo e acustico di Maggese e il decennio successivo che mi ha portato prima nei palasport e poi negli stadi di oggi. Sebbene chi non ci ha mai capito una mazza pensi che Mondo sia un elogio cieco verso l’umanità, è una canzone che esprime la necessità dell’avventura nel lato oscuro e doloroso della vita, lo spirito randagio che occorre possedere per attraversare i suoi contrasti e le sue contraddizioni. Certamente è, con “Figlio di un re” e “Le sei e ventisei”, una delle prime canzoni che ho scritto in cui lo sguardo realista, nato dalle esperienze, si mischia al mio piacere immaturo per il lieto fine”.

Così su Facebook Cesare Cremonini. “Il video di ‘Mondo’ – aggiunge – fu realizzato con la regia di Luca Mariani, che per crearlo fece scattare oltre 10.000 fotografie mie e di tutti i miei amici, le loro famiglie, i loro figli e i parenti. Una volta scritta la canzone pensai subito che sarebbe stato fantastico realizzare il sogno di collaborare con Jovanotti, che scrisse a sua volta una parte più rap meravigliosa. Io penso che sia una delle più belle collaborazioni musicali degli ultimi anni. La canzone ebbe un grande successo durante l’estate del 2010 e oggi è una delle canzoni più importanti nei miei live”, conclude il cantautore bolognese.