Muse: “Simulation Theory”, il grande ritorno della band con album e tour

MILANO – Tornano i Muse. La band, pluripremiata ai Grammy Awards, icona del rock “multiplatino”, sarà live negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito e in Europa, per presentare il nuovo album “Simulation Theory”, uscito ieri (9 novembre) per Warner Bros Records.

Matt Bellamy e soci hanno annunciato il “Simulation Theory World Tour”. Dopo il clamoroso successo di San Siro nel 2010 e dello Stadio Olimpico nel 2013 – da cui è stato anche realizzato l’incredibile film concerto “Muse Live at Rome Olympic Stadium” diretto da Matt Askem – i Muse torneranno a suonare nei due più grandi e prestigiosi stadi italiani, rispettivamente venerdì 12 luglio al San Siro di Milano e sabato 20 luglio all’Olimpico di Roma.

Per i Muse, conosciuti in tutto il mondo per i loro spettacoli live “incendiari” e “rivoluzionari” questo tour non farà eccezione e si preannuncia epico e ambizioso per dare ai propri fan – ormai abituati a veri e propri concerti evento – un’esperienza sempre più “totale”, dal suono alle luci, dal palco ai video.

I fan che hanno preordinato “Simulation Theory” (solo via http://www.muse.mu) entro il 9 novembre avranno il primo accesso ai biglietti a partire dal 13 novembre alle 10 (ora locale). I biglietti saranno in vendita al pubblico venerdì 16 novembre dalle 9:00 GMT / 10:00 (ora locale).

“The Simulation Theory World Tour” presenterà un nuovo ed entusiasmante pacchetto Enhanced Experience che consente l’accesso a un esclusivo Pre-Show Party in Mixed Reality, sviluppato da Microsoft, con tre giochi di realtà virtuale originali, ispirati alle tracce di Simulation Theory. I vantaggi aggiuntivi di Enhanced Experience includono un biglietto premio per il concerto, un poster specifico, un’esperienza fotografica interattiva con oggetti di scena e cimeli degli ultimi video della band e altro ancora.