Natale 2020, dieci consigli per regalare la magia ai bambini

127

albero di natale

La tecnologia diventa un grande aiuto per accorciare le distanze con i membri della famiglia che non si potranno vedere, ma anche per viaggiare con la fantasia

Se nemmeno il Grinch è riuscito a rubare il Natale ai bambini non ce la farà di certo un virus: il momento più magico dell’anno è sempre più vicino e viverlo al meglio, nonostante le restrizioni, è un modo per rallegrare grandi e piccoli, facendo dimenticare a tutti un anno complicato. Non si può incontrare di persona Babbo Natale? Per fortuna lui è un esperto di tecnologia ed è bravissimo con le videochiamate! Non si può viaggiare? Basta qualche decorazione e un buon libro per farlo con la fantasia.

Come spiega Le Figaro, quest’anno occorre reinventare il Natale, ma bastano un pizzico di creatività e una buona connessione ad internet per farlo. Sinonimo di famiglia, allegria, doni e magia, le emozioni legate al Natale sono così forti che, come riporta il Los Angeles Times, la sola vista di immagini legate ad alberi, luci e slitte ha il potere di rendere più felici. Ecco perché se la pandemia butta giù adulti e bambini non c’è nulla di male nel decorare la casa con un po’ di anticipo, come hanno già fatto celebrities quali la regina delle canzoni dicembrine Mariah Carrie e l’influencer Chiara Ferragni.

Al centro delle feste restano, però, i più piccoli come ricorda la pedagogista del Baby College di Monza, Mariarosa Porro: “Il Natale è una delle festività senza dubbio più sentite dai bambini. Nonostante la situazione che stiamo vivendo, è fondamentale che i genitori riescano a ricreare la magia e l’atmosfera di questa festività, rispettando la ritualità delle tradizioni vissute dalla propria famiglia. Nell’attesa dell’arrivo del Natale dovremmo investire sul tempo da dover trascorrere nella propria casa dando valore a tutti quei dettagli che arricchiscono l’atmosfera natalizia. Dedichiamo ai nostri bambini il tempo necessario per permettergli di scrivere o disegnare i loro desideri sulla classica letterina Babbo Natale, e poterla arricchire di dettagli decorativi che incentivano lo sviluppo del senso del gusto e del bello. Cuciniamo i biscotti homemade inondando la cucina di quell’odore che ti fa subito ritornare bambino, e non solo, proviamo a personalizzare la tazza del latte attraverso il riuso creativo di materiale di riciclo, per dare valore ad una merenda davvero speciale per le renne e Babbo Natale”.

Grande protagonista del Natale 2020 sarà sicuramente la tecnologia, uno strumento utile anche per i bambini per accorciare le distanze, incontrare amici e parenti, vedere luoghi per evadere con la fantasia. Console, smartphone e computer non hanno segreti per i più piccoli, tanto che secondo il Financial Times sono in cima alla lista delle richieste natalizie nella fascia d’età compresa fra i 4 e i 14 anni. “Lo scenario di un Natale digitalizzato non deve spaventare, bensì può essere colto come una grande occasione per sfruttare e comprendere al meglio i principali strumenti informatici – spiega Luca Hubbard, Bilingual Coordinator del Junior College – Insegnare ai figli tutte le possibilità che queste piattaforme possono offrire rappresenta un ottimo modo per unire educazione digitale e divertimento”.

Come reinventare il Natale per festività perfette:

  1. decora la casa insieme ai più piccoli: Okdiario sottolinea come quest’anno, inevitabilmente, si passerà gran parte delle festività nella propria abitazione. Farle cambiare volto, trasformandola in un piccolo villaggio del Natale può rivelarsi fondamentale per creare un’atmosfera magica e rendere felici i bambini. Il consiglio è quello di farlo insieme a loro, creando collage, oggetti decorativi realizzati con materiali riciclati o album di ricordi con le foto delle festività passate.
  2. scarta i regali in “videocompagnia”: l’apertura dei doni può essere fatta in videochiamata, per condividere il momento anche con zii, nonni e amici che non sarà possibile incontrare. Secondo una ricerca pubblica su Retail Times, infatti, oltre il 40% degli intervistati intende adottare questa modalità per non far mancare il calore familiare in uno dei momenti più importanti della giornata;
  3. incontra virtualmente Babbo Natale: come ricorda Good Housekeeping, purtroppo quest’anno non sarà possibile incontrare Babbo Natale dal vivo, nei tanti villaggi natalizi che popolavano le città. Per fortuna, però, il personaggio più amato dai bambini si è dotato di una buona connessione internet ed è possibile contattarlo in videochiamata;
  4. riscopri il valore del Natale: senza eventi spettacolari, cene abbondanti e sfrenate corse allo shopping, le famiglie hanno l’occasione per ripensare al vero significato del Natale. Come ricorda El Mundo, durante la quarantena tutti hanno apprezzato il tempo speso in famiglia condividendo le piccole cose e anche le festività alle porte possono essere vissute in tal senso;
  5. concediti per una vacanza immaginaria: non potendo visitare parchi d’attrazione o altre città, il consiglio del Los Angeles Times è quelle di partire per la destinazione preferita con la fantasia. Creando travestimenti a tema, leggendo un libro, ideando specifiche attività da fare insieme al bambino sarà possibile raggiungere anche il luogo più fantastico e remoto;
  6. accorcia le distanze con i matching pajams natalizi: niente abbracci? Il calore si trasmette con un pigiama! Secondo Insider quelli natalizi coordinati per tutta la famiglia sono una simpatica soluzione. L’offerta è davvero ampia, basta scegliere un modello, farlo arrivare nelle case delle persone a cui si vuole bene e scambiarsi le foto la mattina di Natale;
  7. cucina ricette natalizie: preparare biscotti in famiglia dall’impasto “from scratch”, magari seguendo una tradizionale ricetta della nonna, stendere, ritagliare e decorare con dei “cutter” natalizi renderà unica la merenda dei bambini anche nei giorni successivi alla festività. Un momento conviviale per unire la famiglia e fare un salto nel passato riscoprendo delle ricette tradizionali e al tempo stesso dare attenzione alle scelte verso materie prime di qualità.
  8. goditi una passeggiata fra le luminarie: vedere la città illuminata a festa è sempre un’emozione per i piccoli. A capirne l’importanza, come racconta lo scozzese The National, è stata la città di Newburgh che, per portare loro un po’ di gioia, ha scelto di far disegnare ai suoi piccoli abitanti le luminarie cittadine. Portare i bambini a fare un giro nelle vicinanze, con tutte le precauzioni del caso, mostrando loro le luci a festa è quindi un modo per entrare nella magia del Natale;
  9. crea una playlist natalizia: come consiglia Good to Know, è possibile preparare insieme ai bambini una playlist con le loro canzoni natalizie preferite. Cantando insieme e divertendosi a suon di musica, la gioia è assicurata!
  10. aiuta i bambini a preparare un coupon book: secondo il Los Angeles Times, è un modo per stimolare i bambini a donare regali su misura per ogni membro della famiglia senza spendere soldi, ma mettendo al lavoro la loro creatività. Sono diversi i template di coupon book disponibili online che possono essere scaricati e personalizzati insieme ai propri figli.