Neil Young critica Trump: “Non usi le mie canzoni”

NEW YORK – Neil Young è contrario all’uso delle sue canzoni negli eventi di Donald Trump. La star lo ribadisce su Twitter. Postando un video delle celebrazioni del 4 luglio a Mount Rushmore con le note di ‘Rockin’ in the Free World’, Young dice: “questo a me non va bene”.

Poi in un secondo cinguettio si dichiara solidale con i Lakota Sioux, i nativi dell’area di Mount Rushmore che reclamano il loro territorio e ritengono illegittimo il monumento dei volti scalfiti nella roccia di quattro presidenti americani.

Non è la prima volta che Young critica l’uso di una delle sue canzoni da parte di Trump. “Non ha il mio permesso di usare ‘Rockin’ in The Free World’. Legalmente ha il diritto, ma è contro la mia volontà”, aveva detto al magazine Rolling Stone nel 2018.