Nicola Braccia, “Ad aspettare chissà” è il nuovo singolo

38
foto di Marko C

ROMA – Da venerdì 1° aprile è in radio ed è disponibile negli store e sulle piattaforme digitali “Ad aspettare chissà”, il nuovo singolo di Nicola Braccia (One Publishing E Music).

“Con questo brano vorrei far arrivare una voce forte e chiara di speranza, di ribellione, di difesa della propria identità e soprattutto di sacrificio nel credere sempre in ciò che si sta affrontando a volte contro tutto e tutti – racconta Nicola Braccia – grazie ad un testo abbastanza drammatico ma allo stesso tempo rabbioso, e pieno di voglia di riscatto. Visto tutto quello che sta accadendo oggi, lo dedico a tutti coloro che stanno vivendo i momenti terribili della guerra, quella vera ma anche quella interiore e la paura del domani, ma che come me non vogliono smettere di lottare e sperare che tutto finisca al più presto e che si possa tornare finalmente alla normalità che ad oggi sembra solo un lontano ricordo”.

“Ascoltando il pezzo – dice Marko Carbone, regista del video – mi sono immaginato un luogo aperto immerso nella natura in una dimensione spaziale in cui l’uomo ritrovandosi da solo, parla con sé stesso, urla al mondo, riflette e attende una risposta ai suoi dubbi, facendomi scegliere come location l’altopiano Campo Imperatore nel cuore del Gran Sasso. Il giorno che abbiamo girato tutto era immerso e coperto dalla neve e ho catturato la suggestione di quel bianco candido che cade, copre tutto e rende più pulite le cose brutte della vita, portandoti a un dialogo interiore, lasciando spazio alla speranza, come nel testo della canzone”.